Il Ct Giotto accede alle semifinali per lo scudetto Under14

Il Ct Giotto supera il primo ostacolo e accede alle semifinali dei campionati italiani femminili Under14. La squadra aretina, testa di serie n.1 del torneo, è partita con il piede giusto nelle final-eight ospitate dai campi casalinghi di via Viani e ha superato con un bel 2-0 il Tc Foggia, entrando così tra le migliori quattro d'Italia. I pugliesi hanno schierato le due sorelle Alessandra e Stefania Simone, mentre il Giotto ha risposto con Matilde Mariani e Chiara Girelli che hanno confermato il loro valore chiudendo la pratica in soli quattro set e concedendo appena nove games. La prima a scendere in campo è stata Mariani che ha vinto 6-1 e 6-3, mentre Girelli ha chiuso la pratica per 6-3 e 6-2, guadagnando così l'accesso al turno successivo senza dover correre i brividi del doppio. A guidare le due atlete da bordo campo è stato Alessandro Caneschi, responsabile del settore agonistico del Giotto, mentre per completare la squadra erano presenti Agnese Ceccarelli e Veronica Mascolo che non hanno fatto mancare il sostegno alle loro compagne. In contemporanea, si sono disputati anche gli altri tre incontri validi per i quarti di finale che hanno visto il Tc Fireball di Napoli superare per 3-0 il Team Vianello di Roma, il Tennis Training di Foligno imporsi per 2-0 sullo Junior Tennis Dario Gentili di Milano e il Tc Rungg di Bolzano vincere per 2-0 sul Tennis Cesano Maderno (Mb). Nella mattinata di sabato 24 settembre, a partire dalle 10.00, si giocheranno le due semifinali Ct Giotto-Tc Rungg e Tc Fireball-Tennis Training Foligno, le cui vincitrici avranno accesso alla finalissima che domenica mattina assegnerà il titolo italiano. «Abbiamo superato il primo scoglio - commenta soddisfatto Luca Benvenuti, presidente del Ct Giotto. - Giocare le finali in casa rappresenta un vantaggio importante perché possiamo godere del supporto dell'intera città, dunque invitiamo i nostri tifosi e tutti gli appassionati a passare il fine settimana al nostro circolo per sostenere le nostre quattro atlete nella rincorsa al tricolore».

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento