L'Arezzo Karate 1979 inaugura e presenta la nuova stagione

L'Arezzo Karate 1979 inizia la sua seconda vita. La società aretina si è trasferita nella palestra situata all'interno della galleria Sacchi di via Vittorio Veneto e, per inaugurare questa nuova sede, ha riunito tutti i suoi istruttori e i suoi atleti per una giornata di festa che ha ufficialmente dato il via alla stagione 2016-2017. Oltre al taglio del nastro, nell'occasione sono stati presentati i corsi e gli staff tecnici di una realtà che per anni è stata ai vertici del karate nazionale e che ora, per ribadire con orgoglio la propria storicità, ha cambiato la denominazione sociale inserendovi anche l'anno di fondazione. L'Arezzo Karate 1979 rivolgerà prevalentemente la propria attività verso la crescita e lo sviluppo del settore giovanile, potendo fare affidamento su tanti piccoli atleti che rappresentano la linfa per il settore agonistico e a cui verrà proposta un'attività ludico-motoria di avviamento allo sport. Nel corso della stagione, questo percorso di crescita troverà sbocco nelle prime gare regionali riservate alle categorie Bambini (fino a 7 anni), Fanciulli (8-9 anni) e Ragazzi (10-11 anni) che permetteranno un primo confronto con i coetanei delle altre società. Lo staff tecnico che curerà il vivaio e l'agonistica sarà ancora guidato dal fondatore dell'Arezzo Karate 1979, il maestro sesto dan Alessandro Balestrini che dal 2005 al 2012 è stato allenatore della nazionale italiana vincendo per ben tre volte il titolo di campione d'Europa. Al suo fianco opereranno il maestro sesto dan Enrico Pelo (attuale allenatore della squadra regionale toscana), l'allenatore quarto dan Michele Luttini e Marco Mencattini. «Tutti gli allenamenti - commenta Balestrini, - si svolgeranno in una palestra nuova e con uno spazio adibito esclusivamente al karate che permetterà alla società di tornare a crescere e di mantenere in vita una tradizione di successi che vanta numerosi titoli italiani e tante convocazioni in nazionale. È con grande orgoglio, dunque, che abbiamo inaugurato questo spazio e la nostra trentottesima stagione di attività».

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento