18esima Maratonina Città di Arezzo: domenica 30 ottobre

Conto alla rovescia per la competizione podistica internazionale 18ª Maratonina Città di Arezzo organizzata dall’Unione polisportiva Policiano. Domenica 30 ottobre, 21 chilometri validi anche per i tre campionati italiani vigili del fuoco, medici, consulenti del lavoro. La gara prenderà il via alle 10 da via Giotto in concomitanza con la corsa podistica non competitiva di 8 chilometri e con la competizione podistica di 3 chilometri per mini-runner, nella quale saranno coinvolte le scuole di ogni ordine e grado del territorio. Nel complesso saranno oltre 2.500 le persone che correranno per le strade di Arezzo. L'assessore allo sport Lucia Tanti: “un'iniziativa che fa molto bene alla città. Tutto quello che possiamo fare per dare una mano agli organizzatori lo facciamo. Ci siamo alcuni punti critici come il trasporto del materiale ma già così, grazie alla collaborazione interistituzionale e fra enti pubblici e associazionismo privato gli eventi sportivi funzionano. Sport, scuola, sociale, volontariato, turismo, educazione, mondo delle professioni: la Maratonina unisce tutti questi aspetti. Lo sport si conferma catalizzatore e volano”. Fabio Sinatti della Polisportiva Policiano: “il Kenia è il paese che fornisce il maggior numero di atleti di rango, ma partecipanti arrivano anche da Marocco, Ruanda, Uganda, Romania, Spagna, altri direttamente in auto dalla Germania. Cito tra i tanti: il keniano Rodgers Maiyo, il marocchino Abderrahim El Asri e l’italiano Ahmed El Mazoury. Tra le donne, Caroline Cherono e Gladys Kataron Kiplagat entrambe del Kenia. La caratteristica principale della Maratonina è dunque quella di confermarsi manifestazione di livello con la presenza dei più forti atleti del mondo insieme ai quali, a testimonianza di uno sport che abbatte le barriere, correranno anche un atleta non-vedente reduce dalla maratona di New Jork e uno paraplegico che ha preso parte alle recenti para-olimpiadi”. “Parteciperò alla Maratonina in veste di atleta – ha sottolineato l'assessore all'ambiente Marco Sacchetti – correre è una mia abitudine quando viaggio, è salutare, economico e permette di scoprire le città in modo particolare. L’importanza della Maratonina per l’amministrazione è data dai numeri: è la prima manifestazione di Arezzo per visitatori che arrivano. Più che le rievocazioni storiche”. “La manifestazione segna un momento di rilancio dell'atletica aretina” – ha ricordato Enrico Calcini rappresentante provinciale della Fidal – “l’iniziativa Il Cuore in Corsa, apre la Maratonina al sociale e alla solidarietà con la raccolta di fondi per dotare le scuole di defibrillatori” – ha aggiunto il dirigente scolastico Emanuela Caroti – “consente all’Associazione volontari ospedalieri – ha sottolineato il rappresentante dell’associazione Francesco Beoni – di acquistare delle parrucche da donare alle donne che intraprendono una chemioterapia a causa del tumore al seno”. Erano alla conferenza stampa anche Marco Covani per i vigili del fuoco e Marco Polci per i consulenti del lavoro. Il percorso: primo giro con partenza da via Giotto, incrocio semaforo via Signorelli, via Crispi, via Roma, rotonda Guido Monaco, via Guido Monaco, via Garibaldi, via San Lorentino, via Leone Leoni, via Petrarca, rotonda Guido Monaco, stazione, via Spinello, via Guadagnoli, via Giotto, via Erbosa, via degli Accolti, viale Mecenate, via Benedetto da Maiano, rotatoria via Giotto, via Sanzio, via Cagli, via Anconetana, via Trento e Trieste, piazza San Giusto, via delle Gagliarde, via Guadagnoli, via Crispi, via Roma. Secondo giro: via Roma, rotonda Guido Monaco, via Guido Monaco, via Garibaldi, via San Lorentino, via Leone Leoni, via Petrarca, rotonda Guido Monaco, stazione, via Spinello, via Guadagnoli, via Giotto, via Erbosa, via degli Accolti, viale Mecenate, via Benedetto da Maiano, rotatoria via Giotto, via Sanzio, via Cagli, via Anconetana verso La Pace, via Giovanni Severi, via Catastini, via Lazzerini, via della Regghia, via Salmi, via de Vita, via Alessi, via Anconetana, via Trento Trieste, piazza San Giusto, via delle Gagliarde, via Guadagnoli, via Crispi, arrivo in via Roma. Grande attenzione dovrà essere destinata alla disciplina della circolazione e a quella della sosta. Nelle strade interessate dal percorso sarà ovviamente sospesa la circolazione veicolare per il tempo strettamente necessario a consentire il passaggio degli atleti. L’arco orario di questa disposizione va dalle 9,45 alle 12. Inoltre dalle 7 alle 13 è istituito il divieto di sosta con rimozione dei veicoli in via Roma, via Crispi, piazza Guido Monaco. Dalle 7 alle 12 è istituito il divieto di sosta con rimozione dei veicoli in via Giotto, tratto compreso tra via Erbosa e viale Luca Signorelli, in via Garibaldi, tratto compreso tra via San Lorentino e via Guido Monaco. Dalle 7 alle 13 scatta il divieto di transito, che interessa anche il servizio di trasporto pubblico gestito da Tiemme, in piazza Guido Monaco nella parte della rotatoria compresa tra i due tratti di via Guido Monaco e rivolta verso via Roma, in via Roma, in via Crispi e nelle strade che vi si immettono. Fino alle 12 il divieto di transito, esteso sempre ai mezzi pubblici, riguarderà via Garibaldi tra via San Lorentino e via Guido Monaco e via Giotto tra via Erbosa e viale Luca Signorelli. Dalle 7 alle 9,45 è istituito il senso unico di circolazione in via Guido Monaco nel tratto compreso tra piazza Guido Monaco e piazzale della Repubblica, in questa direzione di marcia. Dalle 9,45 alle 12 divieto di transito in via Petrarca, nei restanti tratti dell'anello di via Guido Monaco, via Guido Monaco in direzione di piazza della Repubblica, via Raffaello Sanzio tra via Divisione Garibaldi e la rotatoria Giotto/Maiano/Sanzio, via Guadagnoli tra via Crispi e via delle Gagliarde, via del Ninfeo e via delle Gagliarde. Senso unico di circolazione per via Corrado Cagli tra via Tanucci e via Sanzio e via Raffaello Sanzio tra via Cagli e via Divisione Garibaldi in direzione di marcia via Anconetana → via Divisione Garibaldi. Viene invertito il senso di marcia di via Borghini ed è istituito il divieto di accesso dei veicoli provenienti da borgo Santa Croce, da via Fonte Veneziana e da via Antonio da Sangallo in viale Giacomo Matteotti in direzione della zona Trento e Trieste. I veicoli che percorreranno via Fonte Veneziana e borgo Santa Croce, giunti all'intersezione semaforica con viale Matteotti, avranno rispettivamente l'obbligo di svolta a destra e di svolta a sinistra. I veicoli che percorreranno via Antonio da Sangallo, giunti all'intersezione semaforica con borgo Santa Croce, avranno l'obbligo di svoltare a sinistra in direzione di via Fonte Veneziana. Divieto di transito anche in via Benedetto da Maiano a eccezione dei residenti di via Tricca che la potranno percorrere accedendo da via Leonardo da Vinci ed esclusivamente percorrendo la corsia creata ad hoc per consentire il transito in sicurezza. Il commissario della polizia municipale Aldo Poponcini: “sono 18 anni che gli agenti sono a fianco della manifestazione. Lo sforzo degli organizzatori e della polizia municipale sarà ancora una volta rivolto a garantire la sicurezza degli atleti e ad attenuare gli inevitabili disagi alla circolazione veicolare che una manifestazione di tale portata comporta. Al riguardo, sarà creata una corsia dedicata per i veicoli in uscita dal parcheggio ex Cadorna che, compatibilmente con il passaggio degli atleti, potranno dirigersi verso la rotatoria di via Piero della Francesca. Un’ulteriore corsia sarà realizzata nel tratto di via Cagli e di via Sanzio compreso tra la rotatoria di via Bucciarelli Ducci e via Divisione Garibaldi. Tale corsia potrà essere utilizzata dai residenti della lottizzazione limitrofa per accedere e uscire dalle proprie abitazioni. Il cimitero sarà sempre raggiungibile transitando dalla zona di San Clemente e di via Tarlati. Sempre compatibilmente con il passaggio degli atleti, potrà essere consentito l’attraversamento delle intersezioni: è bene sottolineare che in questo caso, per garantire la sicurezza dei partecipanti alla manifestazione, le attese potranno essere prolungate. Di conseguenza si invitano i cittadini alla pazienza e a rispettare e assecondare la segnaletica provvisoria che sarà collocata e le indicazioni che saranno fornite dal personale presente”.

Ufficio Stampa Comune di Arezzo
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento