Il Centro Taekwondo Arezzo debutta con un en-plein di medaglie

Due ori, un argento e un bronzo aprono la stagione del Centro Taekwondo Arezzo. La società ha debuttato in terra veronese con un en-plein di medaglie al trofeo "Città di Valeggio" in cui, confrontandosi con 326 atleti di 42 realtà italiane e straniere, è riuscita a conquistare quattro podi con tutti i quattro atleti con cui ha gareggiato. Guidato dal maestro Andrea Rescigno, il Centro Taekwondo Arezzo era al primo appuntamento dopo la pausa estiva e, combattendo nelle categorie dei Cadetti, è subito riuscito a confermare il valore di un settore giovanile che ha ormai dimostrato di avere pochi pari in tutta Italia. La miglior dimostrazione del talento degli aretini è arrivata con Asia Geppetti che, in una categoria difficile come la -37 kg dei Cadetti B, si è imposta agilmente su ogni avversaria vincendo la semifinale per 16-5 e la finale per 18-12. Classe 2005, questa atleta vanta un palmares perfetto in cui non ha perso nemmeno un incontro ufficiale e in cui è riuscita ad ottenere sempre l'oro, festeggiando anche al campionato regionale toscano, ai Campionati Interregionali delle Marche e al trofeo internazionale "Kim&Liù" di Roma. Una bella conferma è merito anche di Giulia Mocerino che, dopo il bronzo al suo debutto assoluto al "Kim&Liù", ha centrato il primo successo della sua carriera nei -33 kg dei Cadetti B: questa giovane promessa ha ascoltato i consigli di Rescigno e ha combattuto bene, dando testimonianza delle proprie qualità e dimostrando di avere importanti margini di crescita tecnica per consolidarsi tra le migliori d'Italia. A concludere la squadra femminile è stata Allegra Ginestroni, una delle veterane del Centro Taekwondo Arezzo che ha perso nella semifinale dei +59 kg dei Cadetti A, accontentandosi così del bronzo. Nella spedizione aretina a Valeggio sul Mincio ha infine brillato Mirco Vannini che, nei -49 kg dei Cadetti A, ha mostrato alcune delle tecniche più spettacolari e difficili del taekwondo, meritando gli applausi di tutti coloro che l'hanno visto combattere, ma non è riuscito a cogliere l'oro per alcune dubbie decisioni arbitrali. Al terzo round della finale, mentre conduceva per 26-14, gli è stata comminata la decima ammonizione che è valsa la squalifica e la conseguente vittoria dell'avversario, costringendolo all'argento. «Siamo entusiasti - commenta Rescigno. - Mi complimento con tutti i miei ragazzi per le tecniche e il carattere che hanno mostrato e che sono valsi quattro belle medaglie». La prossima tappa del Centro Taekwondo Arezzo sarà domenica 13 novembre con i Campionati Interregionali delle Marche a Pesaro, un torneo a cui la società combatterà anche con i Cadetti e con gli Esordienti, con l'ambizione di consolidarsi tra le realtà italiane in maggior ascesa.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento