Il valdarnese Giulio Cherici vince il titolo italiano Trota-Lago

L'Arci Pesca Fisa di Arezzo vince il titolo italiano Trota-Lago. Il successo porta la firma del giovane pescasportivo Giulio Cherici che, atleta della Power Fish di Montevarchi affiliata all'Arci Pesca Fisa, ha trionfato nella finale del campionato ospitata dal lago perugino Crazy Fisher di San Martino in Colle a Torgiano. Il valdarnese ha sfidato novanta avversari di sedici società di tutta la penisola ed è riuscito ad emergere per la grande quantità di pescato con cui ha vinto il campionato, dominando entrambe le manche della gara. Cherici ha prima sollevato sessantadue trote e poi cinquantatre, con un totale di centoquindici pesci che lo hanno consolidato al primo posto assoluto davanti a Giancarlo Bolamperti del Lago Sant'Anna (secondo con centouno pesci) e a Maurizio Fossi del Fishing Clan (terzo con cento pesci). Classe 1994, il neocampione d'Italia pesca per la Power Fish da quatto stagioni ed è al primo successo importante della carriera, da lui celebrato su facebook con un post che ne racchiude tutta l'emozione e la soddisfazione: "Quando un sogno si avvera: primo assoluto al campionato italiano Arci". Oltre al tricolore di Cherici, il campionato italiano Trota-Lago ha registrato un'ottima prestazione anche degli altri pescatori della Power Fish che è riuscita a chiudere la manifestazione al quinto posto della classifica nazionale in virtù delle pescate del presidente Galiano Torricini, Manuel Araco, Claudio Calcinai e Luciano Dori. Questi risultati confermano le potenzialità della società montevarchina che, nata nel 1992, nel corso degli anni è sempre riuscita ad emergere per importanti vittorie nei campionati Arci e Aics, sia nelle categorie assolute che giovanili. «Ci congratuliamo con Cherici per questo importante titolo - commenta Torricini, - che ne premia l'impegno, la passione e la dedizione verso la pesca. Nel complesso, comunque, siamo orgogliosi di poter festeggiare un quinto posto che consolida la Power Fish tra le migliori società d'Italia».

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento