Pareggio esterno per il Sansepolcro

Il miglior Sansepolcro delle ultime partite: su questo non c’è dubbio. Rispetto alla gara di domenica scorsa contro il Latte Dolce al Buitoni, c’è stato un approccio estremamente positivo fin dal primo minuto. Mister Marco Schenardi ha riconfermato la stessa formazione del secondo tempo di domenica scorsa: nella prima frazione di gioco si è visto un grande Sansepolcro che ha sempre giocato con palla a terra, movimenti interessanti ai quali si aggiungono trame vivaci mettendo in forte difficoltà il San Teodoro. E’ forse mancata quella determinazione per chiudere subito la gara: una mole di gioco elevata, ritmi sostenuti in un campo che ha giocato anche brutti scherzi al Sansepolcro. Un terreno sintetico duro come tipologia di fondo, piuttosto largo con le sue dimensioni ampliamente larghe dove se ne trovano pochi in Serie D. Sono state create delle occasioni interessanti, seppure è forse mancato all’appello quel pizzico di cattiveria giusta davanti al portiere. Nel primo tempo il Sansepolcro ha giocato, mentre loro hanno avuto un paio di occasioni interessanti dove Kikrri si è comunque fatto trovare sempre pronto. Nel secondo tempo pronti e via con i bianconeri che sono subito passati in vantaggio grazie a un ottimo gesto tecnico fatto da un giocatore di talento come Simone Mortaro: invece di acquisire quella giusta determinazione e convinzione per portare a casa la vittoria, ci siamo abbassati un po’ troppo. È forse subentrata un po’ quella paura di vincere la partita, non tirando fuori la rabbia che spesso manca al Sansepolcro nei momenti cruciali costituendo anche una sorta di limite se vogliamo. Un piccolo accenno anche all’arbitraggio, seppure non è poi stato determinante, concedendo forse qualche fallo di troppo. Sansepolcro che è stato un po’ ingenuo e forse sfortunato con Beers che fino a quel momento è stato il migliore in campo. Doppio giallo e fuori, con i bianconeri che hanno così sofferto fino alla fine, seppure sono riusciti a portare a casa un punto importante. Resta comunque ancora una volta la bella esperienza in Sardegna: ottima accoglienza, esperienza di crescita e molto importante per il Sansepolcro.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento