Sconfitta all'esordio in Serie C per la Fides

La sconfitta di Pescia nella prima di campionato di C silver è già nell'archivio della Fides Webkorner/Sici. Troppo esperta la formazione dei locali nella quale Cempini ha stampato il ventello costringendo i montevarchini ad una difesa affannosa e spesso fallosa. Ma a prescindere da questo, la Fides ha mostrato una faccia di se stessa ancora da decifrare; troppo molle nella parte centrale del match, senza quella proverbiale grinta e quel vigore atletico che ne avevano caratterizzato la cavalcata vincente del campionato di serie D della scorsa stagione. Vero che quello di serie C è un campionato più difficile, ma resta il fatto che come ha evidenziato coach Ottaviani L'approccio mentale all'incontro non è stato ottimale. Secondo noi questo è un fattore che ci può stare per una neo promossa e per giunta con un organico giovanissimo, tuttavia occorre trovare al più presto la quadra, per capire cosa è la Fides e quello che può fare in questo campionato. Intanto la verifica è già pronta: la prossima avversaria infatti è il Basket S. Vincenzo, squadra che nel primo turno ha regolato con oltre 30 punti di scarto i cugini di S. Giovanni. S Vincenzo dunque rappresenta un banco di prova più che rispettabile, con un organico in grado di finalizzare attraverso molti giocatori tra cui Perin, Innocenti, Bezzini e Corzani sembrano i più pericolosi. La Fides da parte sua dovrà ritrovare quel gioco di squadra che grazie alla mano sapiente di coach Giorgio Ottaviani ha sempre espresso, inoltre sarà decisiva l'applicazione difensiva che contro una squdra così prolifica come S. Vincenzo, potrebbe essere fondamentale. Se è vero che il carattere si vede nei momenti difficili, la formazione montevarchina è chiamata ad una prima prova di temperamento. Naturalmente sarà di fondamentale importanza il proverbiale calore del tifo giallo verde che è chiamato a sostenere la Fides Sabato 15 ottobre presso il palasport di viale Matteotti a Montevarchi dalle 17,30.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento