La Steels protagonista al Dortmund Flic Flac Show di freestyle

La Steels Motocross chiude la stagione partecipando in Germania al Dortmund Flic Flac Show di freestyle. Il team castiglionese negli ultimi mesi ha ampliato la propria attività sportiva e, al fianco del tradizionale impegno nel motocross, ha iniziato a rivolgere le proprie competenze anche verso altri settori motociclistici come il freestyle, una disciplina spettacolare in cui i piloti saltano in sella alle loro moto e, in questo volo, compiono vere e proprie performance acrobatiche. In questo sport, la Steels ha prima attivato una positiva collaborazione con la DaBoot di Alvaro Del Farra (una delle più note scuderie del panorama mondiale) e poi ha scelto come proprio portacolori James Trincucci che, in brevissimo tempo, è riuscito ad imporsi tra le maggiori promesse del panorama italiano. Nato a Castiglion Fiorentino nel 1992 ma originario dell'isola di Man, questo centauro nel corso del 2016 ha debuttato nelle gare di freestyle ospitate da eventi come il Salone del Ciclo e Motociclo di Milano e il MotorShow di Bologna, meritando applausi per la spettacolarità delle tecniche e per le acrobazie con la moto. Queste performance gli sono valse la possibilità di vivere il grande salto internazionale e di meritare l'inserimento tra i protagonisti del Dortmund Flic Flac Show, un grande evento in cui si esibirà due volte al giorno fino a domenica 8 gennaio. In questa occasione, Trincucci farà volare la sua moto in un prestigioso palcoscenico in cui lo sport non sarà proposto come una competizione ma come uno strumento per divertire e per regalare spettacolo. «Il nostro pilota - commenta Andrea Botti, patron della Steels Motocross, - si sta affermando sempre più nel settore del freestyle e la possibilità di esibirsi a Dortmund mostra come la sua fama abbia superato i confini nazionali. Il nostro obiettivo è di fornirgli la moto perfetta per affrontare ogni salto e ogni acrobazia, con l'ambizione di riuscire ad inserire Trincucci nella ristretta cerchia di coloro che in futuro saranno selezionati per le prove della Coppa del Mondo».

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento