45a Scalata al Castello, ancora una grande edizione

Foto www.podismo.tv
45^ Scalata al Castello il marocchino Chemlal vince in volata sul ruandese Muhitira
Bene l’azzurra Console 3^ nella gara femminile vinta dalla keniana Moseti sulla connazionale Jeptoo

Giornata particolarmente calda quella della 45^ Scalata al Castello Gara internazionale di podismo che si è disputata ad Arezzo domenica 28 maggio. Nelle due gare Internazionali in circuito predominio africano con alcune eccezioni italiane sia in campo Maschile che soprattutto in quella femminile. La gara femminile che si sviluppava nei 6 giri del nuovo percorso ha visto subito protagoniste le africane Moseti e Jeptoo tallonate dalle italiane Console, Jaffine e Straneo oltre all’insidiosa Romena Florea accreditata di ottimi risultati. Dopo 3 giri sostenuti con poche varianti ,si creano le prime scrematura importanti e a farne le spese anche le nostre; Straneo (percorso troppo breve per le sue caratteristiche) ed anche la Jaffine mentre la Console rimaneva a fatica attaccata alla Florea , negli ultimi 2 giri la lotta per la vittoria era fra le due Keniane , mentre per il 3° posto ancora un margine di possibilità per Rosaria Console. All’ultimo giro nonostante le leve della Jeptoo fossero più lunghe, la Moseti riusciva, in una volata lunghissima da via Margaritone fino a Via Roma, a staccare la connazionale quel tanto sufficiente ad andare ad iscrivere il suo nome all’albo d’oro della manifestazione. Piacevole sorpresa, sostenuta da un grande pubblico, il 3° posto di Rosaria Console con una rimonte negli ultimi 400 metri sulla rumena Florea per 3\4 di gara sempre al 3° posto, altra piacevole sorpresa il 5° posto di Nadia Ejjaffini al rientro dopo un infortunio, mentre Valeria Straneo su questa distanza non ha potuto più di tanto anche se per lei è stata un buon test in avvicinamento ai campionati del mondo. La gara maschile è stata un’altra gara particolarmente incerta fino alla fine con personaggi veramente di alto livello, dove l’incertezza prevaleva sul pronostico, che vedeva il ruandese Muhitira favorito su tutti. Da scompaginare le carte erano sicuramente gli atleti keniani con Maiyo,Melly,l’ugandese Kiplangat , il magrebino Chemlal e l’italiano naturalizzato Rachic Yassine in ottime condizioni. Partenza sostenuta fin dai primi giri (previsti 12 giri) con Rodgers Maiyo a tenere l’andatura molto alta e fino al 7-8 giro il gruppo dei migliori non si sgretolava, mentre dietro perdevano contatto quasi subito l’atleta della società organizzatrice El Kalil, a seguire il moldavo Prodius ,Di Nicolò,Dibra e Benhamdane. Negli ultimi 3 giri perdeva contatto Maiyo,Rachik e Kiplangat lasciando ai 2 battistrada Chemlal e Muhitira il compito di disputare la volata dell’ultimo giro. Alla penultima curva prima del traguardo finale, il magrebino Chemlal con un allungo perentorio stacca il ruandese Muhitira e va a vincere con 4” di vantaggio e di 26” sul keniano Rodgers Maiyo. Altra volata spettacolare è quella per il 4° posto tra Rachid e Kiplangat , la spunta per Un Secondo Rachik.. In precedenza si erano disputate le gare del settore Amatori con la vittoria assoluta di Christian Marianelli su Cristian Taras (vincitore lo scorso anno) e Giovanni Nucera a seguire un terzetto della Polisportiva Policiano con Alessandro Annetti al 4° posto,Alessandro tartaglini al 5 e Lorenzo Martinelli al 6 posto in campo maschile, mentre in quello femminile, la vittoria è andata alla rientrante Valentina Mattesini su Francesca Barneschi e Cassandra Ulivieri di Perugia a metà del 3° giro Emanuela Martinelli si è ritirata lasciando via libera a Mattesini, al 4° posto la giovane Arianna Fabbri ed al 5° posto Genziana Cenni. Alle premiazioni finali presente le maggiori autorità cittadine dal Sindaco Ghinelli,Vicesindaco Gamurrini,L’assesore allo sport Tanti l’assessore ai grandi eventi Comanducci , il delegato provinciale del Coni ed il presidente di Coingas Staderini , tutti con affermazioni importanti per il proseguo di questa manifestazione che esalta la città di Arezzo .

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento