Trofeo Sestini: Bernini fra i migliori. Barneschi e Liberatori onorano al meglio la gara

Una gara d´epoca. Forse la più antica del panorama aretino. Dal 1972 (ottobre 1972 Festa dei bianchi...) si corre a Ruscello. Dai 14 Km. iniziali del 1° Trofeo Sestini (ad Ottobre era fresco...) con varie mofifiche siamo passati agli attuali 9 Km. circa del percorso. Dalle immagini in bacheca (x chi le ha viste) si evince che la prima edizione v´era ancora Cristofano Sestini a presenziare e premiare i vincitori. Era stata fatta ad hoc. Il vincitore fu Zanfini atleta prima del Cus Torino poi fiamma gialla ed Atletica Orvieto. Era stato battuto in primavera alla corsa organizzata dalla Sella. Ma il vostro redattore aveva mantenuto un impegno preso con gli organizzatori di un´altra gara rinviata x pioggia (...sembra strano!!). La mattina vincitore davanti a Romolo Pelliccia e Moreno Ermini poi il pomeriggio raggiunto e staccato negli ultimi 600 metri . Storie d´altri tempi. Torniamo all´attualità. Partono i gioanissimi con i nostri quasi al completo. Mancano solo alcuni impegnati con esami o con altre iniziative. Della famiglia Sestini corrono 2 nipotini poi corrono i Sarchini, Magi, Albiani, Santini. Nei ragazzi tripletta con Samuele Zanti che precede Albiani(1^ gara) ed Amorini. Poi si parte con gli allievi che percorrono solo il primo giro piccolo. Assenti le allieve i nostri mettono in campo ben 5 donne e 12 uomini.. Fra le donne arriva 2^ la Barneschi e 5^ la Liberatori che vince il Trofeo messo in palio dalla famiglia Sestini. Essendo gara UISP Francesca corre come Campino e quindi ... da Francesca a francesca. fra le donne esordio bis x Annalisa Alpini che arriva poi mamma Cristina batte la figlia Letizia. Fra gli uomini partenza soft x i nostri reduci da gare impegnative. Bernini e Tarquini dietro poi Lacrimini, Liberatori Andrea poi Giusti e Franci che accompagnano la Liberatori fino al traguardo. Poi Magi Marco Zanti, Milaneschi Santini e buon ultimo reduce dalle 6 ore abbondanti sullo Stelvio Pio Casciano. Poi le premiazioni degli adulti e delle squadre chiudono la manifestazione. Anzi una cena casareccia con tanto di passatempo(cruciverba..in attesa della pizza) e tante facce viste da giovani e riviste da ...adulti. Intanto ad Arezzo Marzia e laura continuavano a fare le giudici al salto in alto con tanto di bandierine. Dirigenti crescono.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento