“90 minuti per Arezzo”: quando lo sport diventa occasione di crescita turistica

Ita Marzotto di Arezzo Equestrian Centre, Giancarlo Brocci padre de “L’Eroica” e la giornalista Simona Bellocci mettono a confronto le loro storie di successo e condividono le loro esperienze virtuose
Riflettori accesi sul turismo con ospiti illustri che si incontrano per condividere esperienze di successo: nasce da questa idea il format “90 minuti per Arezzo”, un calendario di 10 appuntamenti pubblici, aperti alla cittadinanza e agli operatori del settore che lavorano sul territorio, che vogliono essere occasione di confronto sui temi dello sviluppo turistico, un modo originale e condiviso per raccogliere testimonianze e idee necessarie a realizzare una nuova strategia turistica per Arezzo. 90 minuti, come la durata di una partita di calcio, per dialogare in modo nuovo e moderno con la città approfondendo di volta in volta un argomento diverso e specifico. Si comincia giovedì 20 luglio: alle ore 18, nella Sala Bianca di Arezzo Sport College, si parlerà di come lo sport possa diventare occasione di crescita turistica. Arezzo città d’arte e di grandi eccellenze imprenditoriali sta maturando una nuova vocazione per lo sport ponendo al centro del proprio indotto turistico decine di eventi e manifestazioni sportive. Dall’inizio dell’anno sono già 97 gli eventi sportivi che hanno coinvolto la città, dai raduni d’auto e moto d’epoca, alle corse ciclistiche, fino ai campionati nazionali ed europei di diverse discipline sportive in struttura e all’aria aperta. Ad inaugurare il calendario di “90 minuti per Arezzo” tre ospiti d’eccezione, testimoni dell’eccellenza toscana e aretina nel mondo: Ita Marzotto, imprenditrice e proprietaria di Arezzo Equestrian Centre, uno dei più grandi ed importanti show ground dedicato all'equitazione; Giancarlo Brocci, padre fondatore de “L’Eroica” cicloturistica storica divenuta un brand turistico internazionale e Simona Bellocci esperta di turismo, comunicazione e grandi eventi sportivi e giornalista caposervizio per il portale intoscana.it della Regione Toscana. I racconti degli ospiti offriranno indicazioni e idee preziose per capire come un grande evento sportivo possa diventare opportunità di attrazione turistica per il territorio toscano. “Quello del prossimo 20 luglio è solo il primo appuntamento targato ‘90 minuti per Arezzo’. – dichiara l’assessore Marcello Comanducci – L’obiettivo è doppio: affrontare il tema turismo insieme agli aretini e a tutti quegli attori del territorio che si occupano di accoglienza ed eventi e raccogliere il materiale necessario per dare forma e sostanza alla nuova strategia turistica per Arezzo. La parola passerà poi ai manager e ai tecnici del turismo che sonderanno il mercato e con un bilancio di criticità e potenzialità del territorio elaboreranno una strategia turistica che ancora manca ad Arezzo. Sarà un lavoro sartoriale, un progetto complesso cucito addosso alla città e realizzato con i cittadini. Il nostro potenziale sarà valorizzato e messo a sistema attraverso prodotti e servizi che costituiranno la nostra DMO, Destination Management Organization. Perché ad Arezzo il turismo deve diventare una fonte di crescita economica stabile e duratura nel tempo”. Il format “90 minuti per Arezzo” è una delle azioni di condivisione ideata per strutturare la nuova DMO della città, la Destination Management Organization, istituzione che svolge la funzione di marketing territoriale con particolare attenzione alle politiche turistiche, al miglioramento dell’ospitalità e al “place branding” cioè al miglioramento dell’immagine della città per ispirare la scelta del turista. Modera l’incontro Anna Martini, giornalista.

Ufficio Stampa Comune di Arezzo
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento