La Ginnastica Petrarca ai vertici nazionali della Gymnaestrada

La Ginnastica Petrarca si è confermata ai vertici nazionali della Gymnaestrada. La società aretina da anni è tra i massimi esponenti italiani di questa specialità ed ha ottenuto un'ulteriore testimonianza del valore del proprio movimento scendendo in pedana a "Ginnastica in festa" di Rimini, il grande evento che ha riunito l'intero panorama ginnico italiano per dieci giorni di gare e di esibizione. La Gymnaestrada è la disciplina della sezione Ginnastica per Tutti che unisce gli elementi della ritmica e quelli dell'artistica per mettere in scena coreografie collocate a metà tra lo sport e l'arte, dando vita a veri e propri spettacoli con cui la Ginnastica Petrarca è riuscita puntualmente a regalarsi grandi soddisfazioni (solo nel 2015, ad esempio, il movimento aretino vinse l'Oscar della Ginnastica e il titolo italiano, e meritò applausi ai mondiali di Helsinki). La società ha partecipato a "Ginnastica in festa" con due squadre, quella Senior con ventisette atlete e quella Junior con venti, e con entrambe è riuscita a chiudere la manifestazione cogliendo il massimo risultato: la possibilità di esibirsi al gran galà della manifestazione davanti al presidente federale Gherardo Tecchi e a centinaia di spettatori. Il primo gruppo, allenato da Catia Rosi e Federica Peloso, era costituito dalle più storiche atlete della Gymnaestrada aretina e ha confermato il proprio valore con un'esibizione dedicata ad un tema sensibile come la violenza sulle donne. La coreografia è stata pensata per avere un forte impatto emotivo sul pubblico e ha raggiunto il proprio obiettivo, lasciando tutti i presenti commossi e in silenzio. La vera e propria sorpresa è arrivata dal secondo gruppo curato da Elisa Scarpelli e Rosi che, nonostante la minor esperienza, ha comunque sorpreso tutti i presenti con un difficile esercizio sui temi del bullismo. Le due coreografie sono state presentate nel corso di "Ginnastica in festa" e sono risultate tra le più difficili e apprezzate dell'evento, ottenendo entrambe l'ambito premio di rientrare tra le migliori selezionate per essere ripetute al gran galà finale. In totale sono state solo quindici le società italiane che hanno vissuto l'emozione di esibirsi in questa rassegna e la Ginnastica Petrarca è stata l'unica ad aver guadagnato l'accesso con due gruppi. «Abbiamo vissuto un'emozione unica - commenta Rosi, responsabile della Gymnaestrada, - dal momento che, pur conoscendo il valore dei nostri esercizi, non avremmo mai immaginato di portare due squadre al galà. Il gruppo Senior si è confermato, mentre il gruppo Junior, nato solo nel 2015, ha sorpreso tutti con una coreografia difficile ed emozionante che ci ha permesso di poter vantare ben due esibizioni tra le migliori in assoluto d'Italia».

Uffici Stampa EGV
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento