Centro Taekwondo Arezzo, le novità della stagione 2017-2018

Dal debutto in un campionato italiano all'esperimento del taekwondo acrobatico: il Centro Taekwondo Arezzo si avvicina con grandi aspettative verso la stagione 2017-2018. La società si è recentemente consacrata tra le realtà in maggior ascesa del panorama italiano in virtù di numerosi successi colti dai suoi giovani atleti in manifestazioni interregionali e internazionali, dunque si prepara a tornare sul tatami con l'obiettivo di non interrompere la fase di crescita vissuta negli ultimi anni. La prima novità della nuova stagione riguarda il cambio di sede, con tutti gli allenamenti e i corsi del Centro Taekwondo Arezzo che saranno ospitati esclusivamente dai locali della palestra Mecenate. La ripresa della preparazione è fissata per lunedì 4 settembre quando prenderà il via il lungo percorso che accompagnerà i bambini e i ragazzi della società verso i futuri appuntamenti sportivi. Il primo sarà sabato 21 e domenica 22 ottobre al palasport "Mario d'Agata" di Arezzo con il Tuscany Open, un torneo internazionale a cui sono attesi settecento atleti italiani e stranieri dai Cadetti B ai Senior e, tra questi, ben sedici saranno del Centro Taekwondo Arezzo. Questo evento permetterà di testare il valore degli aretini in vista delle gare di maggior spessore del 2018: il trofeo internazionale Insubria Cup di Busto Arsizio, il trofeo internazionale Kim&Liù di Roma e, soprattutto, l'esordio assoluto ai Campionati Italiani per cinture rosse-nere. «Da questa stagione - commenta il maestro Andrea Rescigno, - inizieremo a combattere per vincere un titolo italiano. I nostri atleti hanno dimostrato di saper conquistare medaglie di valore internazionale e hanno stupito per la difficoltà e la spettacolarità delle tecniche eseguite nel corso dei combattimenti che hanno spesso meritato applausi e complimenti anche dai tecnici e dai genitori delle altre società, dunque ci prepariamo ora a lanciare l'assalto al tricolore». Nel frattempo, il Centro Taekwondo Arezzo riaprirà i corsi rivolti ai bambini da cinque anni in su per appassionare nuove leve a questa disciplina e rinforzare il settore giovanile. L'ambizione è di diffondere lo sport anche tra i più piccoli, con giochi, esercizi e percorsi ad ostacoli per sviluppare le capacità coordinative e motorie. La proposta sportiva, inoltre, sarà arricchita dall'inserimento all'intero dei corsi del nuovo taekwondo acrobatico che sarà proposto per la prima volta ad Arezzo: la disciplina unisce il taekwondo alla ginnastica, insegnando ad eseguire le tecniche più spettacolari e la rottura di tavolette con calci in volo. «Il taekwondo acrobatico - aggiunge Rescigno, - esalta le tecniche e la spettacolarità di questo sport, arricchendo la nostra attività e garantendo ulteriore divertimento ai nostri atleti».

Uffici Stampa EGV
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento