L´A.C. Bibbiena nell´Elite del calcio giovanile toscano

E´ ripartita l´imponente macchina da calcio del settore giovanile dell´A.C. Bibbiena, con gli oltre 300 tesserati a macinare calcio già a partire dal 17 Agosto. L´asticella si è alzata, quest´anno la società del Bibbiena, insieme alla Sestese, parteciperà a tre campionati Elite, il top dei campionati giovanili dilettanti. Sicuramente un bel traguardo raggiunto, ma anche difficile da mantenere...sentiamo gli artefici e responsabili di uno dei migliori settori giovanili toscani: Giorgio Ceccarelli e Roberto Chiarini
D. Ciao Giorgio...si ricomincia a sudare...anche se per te solo metaforicamente...forse...ci fai un quadro della situazione che andrete ad affrontare ormai tra pochi giorni ?
R. Ciao Stefano, da quando sudavo realmente per i ritiri ormai di anni , purtroppo, ne sono passati , adesso l´impegno è diverso, meno sudore ma molta attenzione nel cercare di rendere competitive le squadre che nel mese prossimo partiranno per i rispettivi campionati. La prima fase, quella delle preparazioni, ad esclusione dei giovanissimi B che inizieranno oggi, si è conclusa, e credo in modo positivo, tecnico e organizzativo grazie al generoso impegno di persone che seguono con passione il settore giovanile e qui non posso che nominare tra gli altri Emanuele Ceccherini che è l´anima di tutta la rete organizzativa assieme a Franco Ferri. L´anno calcistico che ci attende sarà sicuramente impegnativo, dal punto di vista sportivo, considerato che affronteremo il meglio del calcio giovanile dilettantistico toscano, che comprende vere corazzate come i campioni di Italia della Cattolica, e soprattutto organizzativo, visto che a livello geografico Bibbiena non è certo ubicata al centro della regione.
D. Passiamo a Roberto. Ci vuoi presentare le new entry e le conferme fra Allenatori e giocatori per la stagione che sta per iniziare ?
R. Cominciamo con il dire che quest´anno sarà durissima, la conferma nei Campionati Elite che abbiamo raggiunto l´anno scorso impone un impegno da parte mia , di Giorgio , di Emanuele Ceccherini e di tutti i Dirigenti e collaboratori non indifferente , comunque direi che siamo pronti e motivati .
Passando alle Rose , per i Giovanissimi Elite 2003 abbiamo riconfermato Mister Gnassi Roberto reduce dalla splendida vittoria del Campionato Giovanissimi Regionali 2002 con relativa Supercoppa di Categoria lo scorso anno e abbiamo rinforzato la squadra con l´arrivo del portiere della Rappresentativa Provinciale 2003 Francesco Palazzini che viene dal Santa Firmina , di un trio di prim´ordine dall´Etruria Capolona , Parati , Lamarca e Galastri che bene ci avevano impressionato nelle gare con loro lo scorso anno , di Cordovani dal Soci ( un 2003 che molte Società anche professionistiche cercavano ) e infine di Agostini dal Falterona per il quale ( come richieste ) vale lo stesso discorso di Cordovani . 
Con la conferma dei nostri ragazzi ( alcuni dei quali avevano richieste da Società superiori ma che hanno scelto di rimanere con noi ) che l´anno scorso bene avevano figurato sia in Campionato che al Torneo Lorentini cercheremo di raggiungere la salvezza (nostro principale obbiettivo ) prima possibile.
Per gli Allievi B di Merito 2002 abbiamo trovato l´accordo con Mister Luca Gigli , un allenatore ormai navigato ed esperto nel panorama Regionale Toscano e l´anno scorso al San Donato Tavarnelle . Siccome per esigenze di ruoli e squadra alcuni dei protagonisti del Campionato scorso sono stati aggregati agli Allievi A Elite (2001 ) qui siamo intervenuti in maniera un po´più massiccia , sono arrivati Spertilli e Paolucci , due colonne della squadra dell´Olmoponte che anno scorso ci ha messo in seria difficoltà in tutti gli incontri con loro disputati , Mattia Decembrini dall´Etruria Capolona ( una punta che da un paio d´anni tenevamo sotto osservazione ) e infine una quaterna di ragazzi interessantissimi dal Soci Casentino e cioè , Agnoletti , Senesi , Danesi e Goretti che, passati i primi tempi in cui dovranno abituarsi ai ritmi e all´intensità di un Campionato Elite , pensiamo possano darci una grandissima mano (assieme al nostro zoccolo duro ormai collaudato ) per raggiungere il nostro obbiettivo e cioè una tranquilla salvezza . Concludiamo con gli Allievi "A" Elite , campionato dove ormai l´A.C. Bibbiena partecipa da anni , il Mister sarà una bandiera storica della Società ( ex calciatore e poi Allenatore in varie categorie ) e cioè Daniele Bendoni , la Rosa dello scorso anno è stata rinforzata con alcuni nostri 2002 che sono andati a riempire delle caselle mancanti nella rosa dello scorso anno dei 2001 e con l´arrivo di tre ragazzi dal Soci Casentino , Burca , Biondi e Maggi per il quale vale il discorso fatto per i 2002 di cui sopra che arrivano dai campionati provinciali.
Anche qui il nostro obbiettivo primario è la salvezza e cercheremo con tutte le forze di raggiungerla. Ci tengo a far notare , come si può vedere facendo una stima degli arrivi , che abbiamo privilegiato la ´casentinità´ se cosi la vogliamo chiamare , infatti la maggior parte dei nuovi arrivi vengono dalla nostra vallata, questo per poter perseguire in futuro la speranza di mantenere tutte queste categorie con ragazzi che gravitino nella nostra orbita ( cosa già successa lo scorso anno quando il Campionato Regionale è stato vinto con tutti ragazzi del Casentino )
D. Ritorniamo a Giorgio. Si parla anche di miglioramenti anche a livello di impianto sportivo. Quali sono ?
R. Di progetti ce ne sono diversi, ma dobbiamo fare un passo alla volta, intanto sono stati ultimati i lavori necessari per mettere a norma l´impianto di Bibbiena Stazione, che ha visto il rifacimento della rete di recinzione e lo slittamento del campo di gioco. Adesso dopo l´importante accordo con le Societa dell´Arci delle Logge e del Centro Sociale, sono iniziati i lavori per la creazione di un campo regolamentare di fianco a quello principale che verrà utilizzato principalmente per le sedute di allenamento e considerato che sarà illuminato dovrebbe garantire la possibilità di allenare sia le squadre giovanili che appunto le squadre Arci. C´è poi nel prossimo futuro, un idea che porterebbe ad avere un impianto sportivo realizzato in erba sintetica, che ci permetterebbe di avere un manto per migliorare la nostra attività calcistica, dal punto di vista tecnico , e avere la possibilità di potersi allenare anche in periodi dell´anno dove per noi garantire la continuità degli allenamenti risulta complicato dalle condizioni climatiche. Ho parlato di idea perché gli investimenti necessari sono importanti e quindi come dicevo all´inizio dobbiamo avere le adeguate coperture economiche.
D. Roberto, l´accordo con l´A.C. Perugia come procede ?
R. L´accordo con il Perugia procede benissimo, anche quest´anno il Responsabile del Settore Giovanile Gianni Guerri ha più volte 
visionato nostri calciatori nell´ottica di proseguire la tradizione iniziata lo scorso anno con Giorgi e Pareggi ( quest´ultimo tra l´altro
sta andando alla grande ed ha già stuzzicato l´interesse di Club di categoria superiore ) .
Per quanto riguarda la Scuola Calcio la fattiva collaborazione ( soprattutto umana ) che Paolo Rubetti ( da quest´anno anche Allenatore dei
nostri Juniores Elite ... a proposito in bocca al lupo a Paolo ...Bibbienese DOC ) e Alberto Larghi hanno instaurato con il Direttore Generale del 
Perugia Mauro Lucarini ( responsabile del Progetto Perugia Academy ) sta dando veramente degli ottimi risultati, sia per la formazione dei
nostri Mister, sia per l´organizzazione generale della Scuola Calcio, contiamo quest´anno di fare un ulteriore salto di qualità .
D. Ritorniamo a Giorgio. Quali i programmi e le aspettative per la stagione che va ad iniziare ?
R. Stiamo lavorando per cercare di inserire Bibbiena tra le società che stabilmente disputano campionati di Elite. La cosa bella è che i risultati fantastici della scorsa stagione ci hanno consegnato in un solo anno altri 3 campionati della massima categoria. Fantastico, ma forse troppo in un solo colpo. Dobbiamo strutturare 4 squadre competitive e non si fa in pochi mesi, avevamo delle buoni basi ma il livello è altissimo, quindi quello che è il nostro obbiettivo nel breve inteso come risultato sportivo è quello di poter salvare tutte le formazioni che disputano questi campionati, successivamente quello di migliorare le rose partendo chiaramente dalla specializzazione della scuola calcio, in modo che in futuro le nostre formazioni possano giocare alla pari con tutti e quindi di dare la possibilità, anche negli anni a seguire hai giovani del casentino, di affrontare quanto c´è di meglio in queste categorie ed avere la possibilità di mettersi in mostra.
D. A Roberto Chiarini invece diamo la possibilità di lanciare un messaggio da parte della società verso i giocatori e le famiglie che gravitano attorno a questo importante progetto ?
R. Ti ringrazio della domanda Stefano, questo è lo scoglio più duro che tutti gli anni dobbiamo affrontare, quello del nostro rapporto 
con i genitori è la vera spada di Damocle sulla nostra testa .
Vorrei solo dire a loro, lasciate divertire i ragazzi ed accettate le loro decisioni ( spesso si vedono ragazzi felici pur giocando poco che 
scelgono di rimanere per far parte del gruppo e di tutto quello che ne consegue a differenza dei loro genitori che mal digeriscono invece 
tutto questo ) cercate di capire che di Campioni in Casentino in tutti questi anni di storia calcistica è uscito solo Giaccherini e quindi 
tra qualche anno il calcio per loro sarà solo un bellissimo ricordo dell´adolescenza, lasciateglielo vivere con gioia e fidateVi di 
tutte le persone che compongono la Società da molti anni e che hanno a che fare giornalmente con il calcio ed i giovani .
L´ AC BIBBIENA vive prevalentemente per il Settore Giovanile, i giovani sono il suo credo .......con una promessa .... noi faremo di tutto per farli giocare sereni e per divertirsi .
Chiudo con una metafora, nel mio lavoro quando parlo della mia azienda dico spesso .... è nel mercato da più di 70 anni per cui probabilmente le cose giuste sono pìù degli errori ( che ci sono come in tutte i settori della vita ) .....stesso discorso lo faccio qui ... l´AC BIBBIENA fa calcio giovanile da 40 anni ed oggi è più presente che mai ... quindi ..."lasciateci lavorare"...

Stefano Spadini - www.acbibbiena.it
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento