L'Arzachena gioca un brutto scherzo all'Arezzo

Arezzo: Borra, Rinaldi, Sabatino, Varga, Yebli, Foglia, Moscardelli (33’st Corradi), Cutolo (33’st Di Nardo), Luciani, Cenetti (17’st De Feudis), Grossi (15’st D’Ursi) A disposizione: Ferrari, Talarico, Ubirti, Muscat, Ferrario, Criscuolo, Gerardini, Quero. Allenatore Bellucci
Arzachena: Ruzittu, Arboleda (41’st Ranucci), Peana, Bonacquisti, Piroli, Sbardella, Lisai (17’st La Rosa), Nuvoli, Sanna (41’st Aiana), Casini, Curcio (50’st Bertoldi) A disposizione: Cancelli, Maestrelli, Gargiulo, Ferrara, Taufer. Allenatore: Giorico
Arbitro: Lorenzin di Castelfranco Veneto
Reti: 16′ Sbardella 32′ Sanna 38′ Rinaldi 16’st Lisai 37’st D’Ursi
Note: espulso Varga (48’st doppia ammonizione); ammoniti Sbardella, Cenetti, Peana, Piroli, Bonacquisti, Ruzittu; angoli 4 a 1 per l’Arzachena; recupero 1’pt e 6’st.
L'Arezzo comincia nel peggiore die modi il propri campionato venendo superato meritatamente dall'Arzachena per 3 a 2. La formazione sarda, all'esordio assoluto, trai professionisti, è passata in vantaggio al 16' con Sbardella prima del raddoppio arrivato al 32' sempre del primo tempo di Sanna. Prima dell'intervallo Rinaldi accorciava le distanze sfruttando una punizione di Grossi. Nella ripresa il frcing amaranto non produce effetti, anzi sono gli ospiti a segnare ancora con Lisai al quarto d'ora. A nulla è valsa la rete di D'Ursi ad 8 minuti dalla fine se non a fissare il punteggio in un malinconico 2-3. Prossimo turno Sabato alle 16.30 in trasferta a Gorgonzola contro la Giana Erminio che è stata sconfitta 3-1 in trasferta dalla Pro Piacenza.
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento