All'Arezzo Rugby cresce una nuova generazione di tecnici

L'Arezzo Rugby rinforza gli staff tecnici puntando sui ragazzi del vivaio. La società ha dato il via alla nuova stagione sportiva affidandosi all'entusiasmo e alla passione dei suoi atleti più grandi, a cui è stata fornita l'opportunità di crescere al fianco dei più esperti allenatori nella conduzione delle squadre di minirugby. Questa novità è frutto del recente sviluppo dell'Arezzo Rugby che, con la gestione dell'impianto di via dell'Acropoli, ha aumentato il numero dei propri giocatori ed ha coperto tutte le categorie dall'Under6 all'Under18, vedendo così aumentare il bisogno di tecnici e di allenatori. La scelta è stata dunque di dare fiducia direttamente a quegli atleti che da anni militano nella società e che hanno accettato con gioia la possibilità di poter contribuire come istruttori alla crescita del rugby aretino, arrivando così a poter contare su Thomas Massini e Vittorio D'Agostino per l'Under12, su Gian Marco De Corso e Francesco Licheri per l'Under8, e su Lorenzo Vivaldi per l'Under6. «L'Arezzo Rugby è orientata verso il futuro - commenta il dirigente Simone Colangelo. - L'obiettivo era di puntare sui giovani per valorizzare le risorse interne alla società e per ampliare gli staff, dunque siamo felici della disponibilità fornita dai nostri ragazzi che affiancheranno gli allenatori più esperti e che permetteranno di far crescere in città una nuova generazione di tecnici di rugby». Entrando nel dettaglio delle singole squadre, l'Arezzo Rugby disputerà i campionati regionali delle categorie Under18 e Under16 insieme a Città di Castello Rugby e Clanis Cortona Rugby, con una triplice sinergia che vedrà gli atleti delle tre società giocare insieme nella comune franchigia dei Centauri. Questa collaborazione riguarderà anche i tecnici: l'Arezzo si occuperà della guida dell'Under18 con l'allenatore di terzo livello Dario Senesi, e il Città di Castello e il Clanis cureranno l'Under16 con i rispettivi Rodrigo Cucchiarelli e Igor Polvani. Nel settore del minirugby, la società aretina potrà fare affidamento su Luca Cesari per l'Under10, mentre un ulteriore contributo arriverà dalla presenza di un preparatore atletico professionista come Gabriele Rossi che vanta un passato nella franchigia del Benetton Rugby Treviso. Una delle squadre su cui l'Arezzo Rugby punterà maggiormente, infine, è l'Under14 che è stata affidata ancora una volta a Francesco De Astis e verso cui saranno orientate le principali risorse delle società. «L'Under14 rappresenta una categoria importante tra il minirugby e il vero agonismo - aggiunge Colangelo, - dunque vogliamo fare affidamento su un gruppo sempre più numeroso. Per stimolare la pratica del rugby abbiamo così scelto di rendere completamente gratuita l'attività per i ragazzi nati tra il 2004 e il 2005, fornendo alle famiglie un incentivo per venire a provare questo sport e garantendo allo stesso tempo un aiuto a chi si trova in situazioni di difficoltà economica».

Uffici Stampa EGV
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento