L'Alga EtruscAtletica avvia la rincorsa alle finali nazionali Cadetti

I Cadetti dell'Alga EtruscAtletica ripartono da un argento e un bronzo ai campionati italiani. I podi nella recente finale nazionale e i tanti bei risultati conquistati in regione hanno fatto vivere un'annata ricca di soddisfazioni e di successi, permettendo alla società aretina di progettare il futuro con la rinforzata consapevolezza di poter fare affidamento su uno dei settori giovanili più floridi della Toscana. L'Alga EtruscAtletica ha avviato la stagione 2017-2018 con l'obiettivo di provare a ripetersi e ha così rinnovato la propria squadra dei Cadetti, arrivando a riunire circa cinquanta ragazzi e ragazze nati nel biennio 2003-2004. I protagonisti degli ultimi campionati italiani (i medagliati Simone Tecchi e Matteo Tanganelli, Lorenzo Bindi e Giulia Mazzini) sono passati negli Allievi, ma in compenso è rimasta Noemi Biagini (finalista nazionale nel lancio del disco) ed è salito dagli Esordienti un gruppo numeroso con cui la società ha iniziato a lavorare allo stadio di atletica per provare a confermarsi a livello regionale e nazionale. Il compito di far crescere questi atleti e di accompagnarli verso i più importanti appuntamenti sportivi del 2018 è stato affidato a due allenatrici esperte e competenti come Elisa Rondoni e Fabrizia Malatesti che potranno contare sulla collaborazione di Gloria Sadocchi e dell'ex campione italiano di triplo Diego Lamenti che permetteranno un allenamento più specializzato nei salti. La preparazione dei Cadetti, inoltre, da questa stagione sarà ulteriormente arricchita con discipline come mezzofondo, lancio del martello e salto con l'asta che completeranno la proposta sportiva dell'Alga EtruscAtletica per provare a rendere la società competitiva in ogni specialità. «Siamo reduci da una grande stagione - commenta Rondoni, - dove abbiamo ben figurato a livello regionale e nazionale. In vista del 2018, possiamo fare affidamento su un gruppo particolarmente numeroso e su tante promesse che dovremo esser bravi a far crescere e ad indirizzare verso le discipline per loro più adatte. Nelle categorie precedenti, infatti, la preparazione era globale in corsa, lanci e salti, mentre dai Cadetti iniziano realmente ad emergere le caratteristiche dei singoli atleti e di conseguenza prende il via un percorso di specializzazione sempre più marcato». Il calendario di gare si aprirà a gennaio con un doppio appuntamento a livello locale e a livello nazionale: prima gli atleti dell'Alga EtruscAtletica saranno impegnati alla corsa della Befana Campestre a Policiano, poi andranno ad Ancora per il prestigioso Meeting Nazionale Indoor. Con l'arrivo della primavera, invece, inizierà la stagione all'aperto che, con cadenza quasi settimanale, impegnerà i Cadetti in un circuito di gare regionali che permetterà di stabilire i migliori che a fine stagione potranno partecipare ai campionati italiani. Ben cinque atleti hanno meritato il pass per le finali nazionali del 2017, dunque l'ambizione è di provare a ripetersi.

Uffici Stampa EGV
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento