BALDACCIO BRUNI – PORTA ROMANA 1-1

BALDACCIO BRUNI ANGHIARI: Giovagnoli, Aquilini, Ricci, Zurli, Rosati, Bruni, De Carlo (Bruschi 85’), Massaccesi (Poponcini 68’), Terzi, Quadroni, Rufini (Seno 79’). A Disposizione: Viroli, Vicidomini, Fabianelli, Bruschi, De Luca. All. Andrea Benedetti.
PORTA ROMANA: Morandi, Intrecciagli, Vannini, Gori, Sabatini, Trapassi, Bini (Calamandrei 81’), Santini, Vecchi (Tremolanti 57’), Riccobono (Rovai 57’), Pecchioli. A Disposizione: Rizzo, Bagnoli, Savina, Alessandrini. All. Targetti.
Arbitro: Abdoulaye Diop Di Treviglio. Assistenti: Lucio Margherini E Jacopo Pacini Di Prato.
RETI: Pecchili (PR) Al 3’, Trapassi (PR) Aut Al 6’.
Note. Ammoniti: Rufini, Bruni, Sabatini, Gori, Tremolanti. Angoli: 3-2. Recupero: 1’+3’.
La Baldaccio Bruni Anghiari ha pareggiato 1-1 in casa contro il Porta Romana secondo in classifica nella 21° giornata del campionato di Eccellenza Toscana Girone B. I gol tutti nei primi minuti con il vantaggio ospite firmato da Pecchioli ed il pari biancoverde arrivato grazie all’autorete di Trapassi. La squadra anghiarese ha disputato una prestazione decisamente positiva costruendo più occasioni dei rivali e concedendo quasi niente in fase difensiva. Ai punti il team di mister Benedetti avrebbe meritato qualcosa di più, ma l’1-1 è comunque un buon risultato, per la classifica e per il morale. La Baldaccio Bruni ha collezionato il 6° pareggio stagionale, è tornata a far punti al Saverio Zanchi dopo le 2 sconfitte patite con Sestese e Fortis Juventus, ha inanellato il 2° risultato utile consecutivo (dopo il successo esterno con lo Zenith Audax) ed è salita a quota 27 punti in classifica (6 lunghezze di distacco dal 7° posto e 6 di vantaggio sulla zona play out). Bicchiere mezzo pieno quindi anche in vista del prossimo difficile match sul campo della Sinalunghese. Il Porta Romana ha invece rallentato dopo 3 affermazioni consecutive, ma si è confermato al 2° posto della graduatoria con 2 punti di distacco rispetto alla capolista Fortis Juventus.
Mister Benedetti deve fare a meno degli infortunati Bonci, D’Urso ed Angiolucci, ma recupera Quadroni e Poponcini (inizialmente in panchina). Baldaccio in campo con il solito 4-3-3: in porta Giovagnoli, in difesa Aquilini e Ricci ai lati di Zurli e Rosati, a centrocampo De Carlo, Bruni e Massaccesi, in attacco Quadroni e Rufini ai lati di Terzi. Nel Porta Romana in avanti Vecchi e Pecchioli. La partita entra subito nel vivo con la rete del vantaggio ospite segnata al 3’ da Pecchioli che capitalizza un cross proveniente dalla sinistra e con un colpo di testa effettuato da posizione ravvicinata infila la sfera alle spalle di Giovagnoli. Al 6’ il pareggio della Baldaccio che arriva grazie all’autorete di Trapassi. Il difensore centrale del Porta Romana non si intende con il proprio portiere e nel tentativo di servirlo lo scavalca con un colpo di testa all’indietro. La compagine di mister Benedetti, galvanizzata dal gol dell’1-1, cresce di intensità e costruisce due buone opportunità per il sorpasso. Al 15’ Rufini di testa sul traversone di Quadroni indirizza la sfera nella direzione giusta, ma non riesce a dare potenza e trova la tempestiva risposta di Morandi, mentre al 18’ dopo una percussione sull’out di destra è Quadroni a tentare la conclusione a giro che però termina sul fondo. La reazione del team fiorentino al 29’ con il tiro di Riccobono che cicca sprecando una buona chance. Decisamente più pregevole la conclusione da fuori area effettuata al 39’ da Pecchioli che termina non troppo lontana dalla porta di Giovagnoli. Al 42’ clamorosa occasione non sfruttata dai biancoverdi con il traversone di Bruni che sfugge dalle mani di Morandi arrivando sul piede di Quadroni che però da pochi passi e a porta vuota calcia sopra la traversa. E’ l’ultimo squillo del primo tempo. 1-1 all’intervallo.
La ripresa comincia con gli stessi effettivi dei primi 45 minuti e con la Baldaccio sempre protesa all’attacco. Al 2’ pregevole scambio tra Terzi e Quadroni con il potente sinistro del numero 10 biancoverde che termina di poco sopra la traversa. Al 10’ biancoverdi ancora pericolosi sugli sviluppi di un corner con l’incornata di Bruni respinta nei pressi della linea da un giocatore del Porta Romana. In questa circostanza da segnalare le proteste di Rosati per una eventuale trattenuta ai suoi danni. Il team tiberino ci riprova al 18’, ma il diagonale di Terzi è fuori misura. Al 20’ sul versante opposto colpo di testa del neo entrato Rovai che sale più alto di tutti senza però trovare la porta. Mister Benedetti inserisce Poponcini al posto di Massaccesi con Ricci che avanza a centrocampo. Al 24’ ancora una buona iniziativa ospite con il cross del solito Rovai che attraversa l’area piccola prima di spegnersi sul fondo. Dopo il buon momento del Porta Romana sono i biancoverdi a riprendere in mano il pallino del gioco alla ricerca del gol da 3 punti. Il possesso palla e le molte iniziative non producono però occasioni vere e proprie ed allora al triplice fischio l’1-1 diventa anche risultato finale.
L’analisi di mister Benedetti
Queste le dichiarazioni rilasciate alla fine della gara dall’allenatore del team biancoverde Andrea Benedetti. “Abbiamo disputato davvero una buona prestazione e viste le occasioni che abbiamo prodotto un pizzico di rammarico c’è. E’ un pareggio che va comunque accettato di buon grado visto che affrontavamo la seconda forza del campionato e sono molto soddisfatto per quanto hanno fatto i ragazzi. Nel primo tempo siamo stati spesso pericolosi ed è stato un peccato non aver avuto la lucidità necessaria per concretizzare le opportunità che abbiamo costruito. Nella ripresa siamo forse un po’ calati di intensità, ma abbiamo tenuto bene il campo senza rischiare praticamente mai di incassare gol. Ci poteva essere un rigore su Rosati che è stato trattenuto in area sul calcio d’angolo che ha portato al colpo di testa di Bruni salvato poi sulla linea, ma a prescindere dal singolo episodio è stata davvero una buona prestazione. Avere recuperato quasi tutti gli effettivi ed avere ritrovato la vittoria domenica scorsa dopo le 4 sconfitte consecutive ci ha sicuramente dato ulteriore fiducia. Ora dobbiamo proseguire su questa strada, con umiltà, ma anche con la consapevolezza di poter fare bene al cospetto di qualsiasi squadra e di poter dire ancora la nostra in questo equilibratissimo campionato”.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento