Il 2018 del Giotto entra subito nel vivo con due importanti tornei

Il 2018 del Ct Giotto entra subito nel vivo. Nei primissimi giorni dell'anno, il circolo aretino ospiterà decine di tennisti di ogni età e di ogni categoria che si sfideranno in un doppio importante appuntamento: da giovedì 4 gennaio partiranno le qualificazioni dei campionati provinciali di Quarta Categoria per accedere al tabellone principale al via da sabato 20 gennaio, mentre da giovedì 11 a domenica 21 gennaio si terrà una delle quattro tappe italiane del torneo internazionale giovanile Discovery Open. Il Giotto, riconosciuto dalla federazione come la settima miglior Top School d'Italia e come la migliore della Toscana, si conferma nuovamente come uno dei luoghi d'eccellenza del tennis nazionale e si appresta dunque ad assistere ad oltre un mese di grande sport. Ad aprire i giochi saranno i ragazzi e gli adulti di Quarta Categoria che si contenderanno i quattro titoli provinciali in palio (singolare maschile e femminile, e doppio maschile e femminile) e, tra questi, sarà presente anche una nutrita squadra con oltre venti atleti del circolo di casa. Nel 2017, tra l'altro, il Giotto riuscì a monopolizzare il torneo maschile imponendosi nel tabellone individuale con Roberto Rossi e nel tabellone di doppio con la coppia Francesco Benci-Andrea Pastorelli, dunque l'obiettivo è di festeggiare qualche successo anche tra le mura amiche. L'assoluta novità è rappresentata dal torneo Discovery Open che è promosso dalla Img Academy (la nota scuola americana di Nick Bollettieri) e che sarà proposto per la prima volta in Italia con quattro tappe ad Arezzo, Cuneo, Milano e Roma. L'evento è rivolto ai ragazzi e alle ragazze dell'Under12, dell'Under14 e dell'Under16, mettendo in palio un premio particolarmente prestigioso: l'accesso al Master mondiale di giugno ospitato a Bradenton, in Florida, presso la stessa Img Academy (oltre ad un buono da 2.000 euro per coprire le spese). Al Discovery Open, dunque, sono attese alcune delle maggiori promesse del centro Italia che si contenderanno la possibilità di aggiudicarsi questa bella occasione di formazione e di sport sui campi americani calcati in passato da alcuni dei più grandi campioni di tennis. «La collaborazione con la Img - spiega Jacopo bramanti, direttore generale del Giotto, - è nata la scorsa estate quando il maestro Giacomo Grazi accompagnò un nostro atleta ad uno stage presso l'accademia statunitense ed è proseguita grazie ai buoni rapporti avviati con Fiorella Bonfanti, responsabili della stessa Img in Italia». In contemporanea a campionati provinciali e Discovery Open, i campi di via Divisione Garibaldi saranno animati anche da un terzo torneo che, riservato ai soci, ha riscosso grande entusiasmo e partecipazione: la Coppa Davis del Ct Giotto. L'iniziativa ha messo in campo sessantaquattro atleti che, divisi in sedici squadre in rappresentanza di varie nazionali, si sfideranno fino alla prossima primavera in un intenso calendario tra singoli e doppi che confermano la vitalità della dimensione sociale del circolo aretino.

Uffici Stampa EGV
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento