Il nuovo anno non aspetta, partenza col botto per la Chimera

Con l’inizio del nuovo anno è partito ufficialmente l’anno sportivo 2018. Per i Lottatori aretini, più precisamente ha preso il via ieri pomeriggio, quando tre componenti della Squadra aretina sono partiti alla volta di Faenza. Riccardo Paionni, Francesco Stopponi e Carlo Storri sono stati infatti convocati con la Squadra Nazionale di Lotta greco-romana per il primo collegiale giovanile. Si alleneranno per tutta la settimana presso la Palestra Lucchesi di Faenza con i loro pari età diretti dai Tecnici Federali e sotto l’occhio super visore del Team Manager della Nazionale e del Vice Presidente della Federazione. Nel frattempo i compagni di squadra hanno ripreso gli allenamenti in vista dei prossimi impegni agonistici. Ma le novità non finiscono qui. Arezzo sarà per la prima parte della stagione sede ufficiale di una serie di eventi promossi dalla Federazione e dal Comitato Regionale. A partire dalla prossima settimana la Palestra Lotta di San Giusto sarà sede per la Toscana del nuovo progetto “Giovani Talenti”, promosso dalla Federazione, per quello che riguarda la Lotta greco-romana (Livorno lo sarà per lo stile libero). Il progetto ha il fine di individuare i migliori giovani Atleti ed inserirli gradatamente nel giro della Nazionale. Lo staff, composto da Tecnici della Nazionale con la collaborazione dei Tecnici responsabili regionali di cui fa parte anche l’aretino Roberto Stopponi, seguirà direttamente gli allenamenti segnalando i più meritevoli. Sempre in collaborazione con la Federazione saranno organizzati in città alcuni corsi di aggiornamento per Tecnici ed Ufficiali di Gara del centro Italia, il più importante dei quali in programma nel mese di gennaio dove sarà trattato l’ aggiornamento al nuovo regolamento di Lotta Olimpica. In preparazione ai nuovi appuntamenti di calendario, sarà ospite della Chimera un Tecnico della Nazionale che seguirà gli Atleti nel perfezionare le tecniche di lotta. Prenderanno il via, come di consueto, i nuovi progetti “Lottando si impara” per le scuole primarie e “Sport a Scuola” per le scuole superiori. I nostri Tecnici qualificati seguiranno gli incontri con gli Istituti di Istruzione. Anche per quest’anno la Società aretina sarà un punto di riferimento per l’attività scolastica per la disciplina olimpica. Grandi sforzi quindi da parte della dirigenza della lotta aretina per far crescere i giovani della propria “cantera” , ma anche tutti coloro che vogliono avvicinarsi ad una delle discipline olimpiche più antiche e affascinanti.

G.S. CHIMERA LOTTA AREZZO
Ufficio Stampa
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento