12° Rally "Città di Arezzo - Valtiberina"

Prova valida per il Campionato Challenge Raceday Terra con la partecipazione inedita di auto storiche / Verifiche e ricognizioni: dal 25 febbraio al 3 marzo 2018 ; Partenza: Piazza IV Novembre (Anghiari) - 3 marzo 2018 ore 15 ; Arrivo: Piazza S.Agostino (Arezzo) - 4 marzo 2018 ore 17.30
Si accendono i riflettori sulla prestigiosa manifestazione automobilistica internazionale "Rally Città di Arezzo - Ronde Valtiberina" organizzata come sempre dall'associazione sportiva "Valtiberina Motor Sport" in collaborazione con Automobil Club Italia. La 12ª edizione del Rally e 4ª Prova del Raceday Terra si svolgerà nel territorio provinciale, il 3 e 4 marzo 2018, con la partecipazione degli equipaggi più blasonati del mondo dei rallies e con un format di gara innovativo che vedrà il coinvolgimento di altre location della provincia aretina come Pieve S.Stefano ed Anghiari. Un traguardo estremamente significativo per una gara che già dalla sua prima edizione ha incontrato un notevole interesse da parte di piloti e squadre anche di levatura internazionale. Basti ricordare, tra gli altri, gli allori conquistati dal nove volte campione italiano Paolo Andreucci e dal neozelandese Hayden Paddon - protagonista del mondiale rally due anni fa - mentre il prossimo Raceday Terra rappresenterà un'importante prova d'esame, in quest'inizio stagione, per team e piloti ufficiali, italiani ed internazionali, tra cui spiccano nomi di prestigio come Valter Pierangioli, Bruno Bentivogli, il temibile sloveno Peljhan Darko e Luciano Cobbe vincitore, in tandem con il navigatore Turco, della precedente edizione. Quartier generale della manifestazione si conferma la città di Arezzo (Parco Assistenza, Direzione Gara, Sala Stampa etc,) che sarà in primo piano anche per l'arrivo di tappa e l'arrivo finale in Piazza Sant'Agostino. Il percorso del rally, che quest'anno prevede la partenza da Anghiari, con circa 90 equipaggi ai nastri di partenza, passerà invece dai precedenti 270 Km ai 400 Km odierni e dalle quattro “piesse” proprie del Ronde a ben otto prove speciali suddivise tra pomeriggio/sera di sabato 3 marzo e la giornata di domenica 4 marzo: la “Cerbaiolo” (7 Km, due passaggi ), la battaglia di Anghiari” (6 Km, due passaggi) e la celebre “Alpe di Poti” (11 Km da correre 3 volte). Una vera e propria “scuola” dei rallies, un fuoristrada di livello mondiale riscoperto e consacrato, in occasione della 6ª edizione della manifestazione, grazie anche al supporto dell'indimenticabile videomaker ed appassionato di rally, Piero Comanducci. Altra novità, per un percorso “mondiale” che si rifà alla storia delle corse su strada, la presenza di gloriose vetture d'epoca che hanno scritto pagine indimenticabili della storia dei rallies (Lancia Stratos, Lancia Delta etc) e che, "risvegliate" dal letargo, saranno chiamate a riaccendere nuove ed entusiasmanti sfide al cardiopalmo nelle tre prove “speciali” in programma.
Gli organizzatori della manifestazione riconfermano ancora una volta l'impegno in ambito sociale con la raccolta di fondi, iniziata nel 2012, da devolvere interamente all'ospedale dei bambini Meyer di Firenze per sostenere l'attività di assistenza medica e di ricerca scientifica. Durante l'evento saranno divulgati anche gli specifici progetti e le iniziative che coinvolgono l'ospedale fiorentino.
La manifestazione è patrocinata dal Comune di Arezzo
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento