GRM torna al successo contro Ruini Firenze, cade la Kerlite a San Quirico D’Orcia

Con una formazione ampliamente rimaneggiata i ragazzi del coach Marco Bisaccioni conquistano agilmente il successo per 3-1 nella insidiosa trasferta di Ruini e tornano a casa col bottino pieno. I nero-amaranto sono scesi in campo con Norcini al palleggio in diagonale con Severi opposto, Palmucci e Scortecci schiacciatori, Baldini e Felci al centro, e Venturi libero. Tante le novità per questo match viste le assenze di Maggini – in recupero -, Gentile per impegni di lavoro e il capitano Marco Salvi ancora in recupero dall’ infortunio alla falange. Bisaccioni inventa un sestetto inedito che non fatica a carburare fin dal primo set in cui i Botoli dominano il match conquistando i primi due parziali per 26-24, 27-25. Leggera flessione nella terza frazione dove si ripresentano gli spauracchi delle ultime due giornate che cedono il set agli avversari. Decisi a non replicare gli errori, i Botoli rimontano nel quarto set e con un mani-out di Scortecci chiudono la pratica a 29-27, ottenendo il 3-1 che aggiunge altri 3 punti in classifica. Una prova convincente quella della GRM che torna a fare i 3 punti dopo un po’di digiuno. Da sottolineare che la formazione aretina è sempre uscita con dei punti da tutte le sfide, eccetto due partite, dall’inizio dell’anno. Ottimo quindi il ruolino di marcia in vista del finale di campionato. «Veniamo da un periodo di flessione, – commenta il coach Marco Bisaccioni a fine gara – diversi infortuni e impegni hanno lasciato davvero poco tempo per allenarsi nelle ultime settimane, ma un piccolo calo di prestazione nell’economia di un campionato di questa categoria ci può stare. Era però necessario venirne fuori da squadra e questo è quello che hanno fatto i miei ragazzi. Nonostante una formazione che avevamo provato solo ad un allenamento, tutti i 12 ragazzi chiamati in causa hanno risposto presente, è stata una vittoria di gruppo. Non abbiamo espresso il miglior gioco, – conclude Bisaccioni – ma quello che conta è che torniamo con una vittoria e ora possiamo lavorare in vista del match casalingo di sabato prossimo». La Kerlite invece subisce una sconfitta per 3-0 nella trasferta contro il Libertas Orcia, squadra esperta e matura. Il coach Michele Leone è sceso in campo con una formazione rimaneggiata causa infortuni e ha dovuto effettuare una sostituzione a metà partita, introducendo il giovanissimo esordiente Mirko Nuzzo. Nonostante le precarie condizioni della formazione, la Kerlite ha dato il meglio nel primo set, giocando una buona pallavolo fino al 23-20, poi un black-out ha permesso agli avversari di concludere a loro favore la prima frazione per 25-23. Il match continua con alcune sviste dell’arbitro e un forte calo fisico degli aretini che lasciano il secondo set agli avversari senza accennare ad una ripresa. Non è bastato nell’ultima frazione lottare punto su punto e alcuni errori commessi nei momenti decisivi hanno permesso al Libertas Orcia di conquistare il set per 33-31. Il coach Michele Leone commenta a fine gara: «La partita di sabato è stata una grande sfida per i miei ragazzi, tutti giovanissimi e alle prime esperienze che però si sono confrontati con una formazione esperta e di giocatori molto più grandi di età dando il massimo. Il risultato purtroppo non è stato positivo, ma noi rimaniamo saldi e facciamo del nostro meglio tenendo sempre come primo obiettivo la crescita dei giocatori. Adesso – conclude Leone – cercheremo di recuperare gli infortunati e ci prepareremo al prossimo incontro in casa contro una formazione più alla nostra portata, la Sales».

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento