Al Ponte Buriano il Trofeo Marzocchi

E’ il Ponte Buriano ad aggiudicarsi la sedicesima edizione del Trofeo Disciplina “Roberto Marzocchi” battendo, al “Città di Arezzo”, per 4-0 i Gold Boys.
Le Formazioni. Il torneo, riservato alle squadre più disciplinate dei gironi Uisp, ha visto la partecipazione di otto grandi nomi: Dep. Capolona, Real Piave, Renzino, Real Madrink, Cicogna, Gricignano e le due finaliste Ponte Buriano e Gold Boys. Dopo aver superato gli ottavi e le semifinali le due formazioni arrivano a giocarsi questa finale con la competizione necessaria ma soprattutto con lo spirito di esser a giocare nel palcoscenico più bello di Arezzo: lo Stadio Comunale. Per l’occasione il Ponte Buriano si schiera in campo con un 4-3-3: fraseggi corti e scarico per gli esterni di fascia, con conseguente appoggio verso la punta centrale; i Gold Boys optano invece per un 4-2-3-1: difesa di qualità con davanti due intermediari per filtrare la sfera e lanci verticali a cercare i tagli della punta e degli esterni.
La partita. Inizio subito a ritmi alti e giocate a viso aperto per entrambe le squadre ma i primi a cercare la via del gol sono i giocatori del Gold Boys con tre occasioni: nei primi minuti ci provano Malaj, Albanese e Diakhate. Ma le folate offensive dei giocatori in magia nero-arancio si vedono vanificate al primo affondo del Ponte Buriano: Batrinu, grande protagonista della gara, si beve in velocità tutta la fascia sinistra e lascia partire un cross basso per Kilani che deve soltanto appoggiare in rete il gol dell’ 1-0. La squadra in svantaggio non si scompone e dopo pochi minuti verticalizza da dietro con lancio di Palmerini per il taglio di Diakhate, a portiere fuori, prova il pallonetto che termina di poco alto sopra la traversa. Occasione per il raddoppio con Goundoul che lancia a rete Gorellini, ma nel tiro è bravissimo Giannini a distendersi e con un colpo di reni vanificare l’azione. Nuovamente nel miglior momento di spinta dei Gold Boys, trova il raddoppio il Ponte Buriano da un calcio di punizione dalla trequarti: si incarica della battuta il numero 19 Voja, al fischio dell’arbitro il giocatore lascia partire un missile dal piede destro che si infrange all’incrocio dei pali! La prima frazione di gioco si chiude con il risultato di 2-0 per il Ponte Buriano. Nella ripresa inizia la classica girandola di cambi per far calcare a più giocatori possibili il manto erboso del Comunale, ma a gioco il copione non cambia. Anzi, al minuto 51 della ripresa la squadra in vantaggio riesce anche a trovare la terza rete dopo un tocco sfortunato da parte di un difensore dei Gold Boys sul traversone del solito Voja. La partita, vuoi per il gran caldo vuoi per l’intensità con cui è stata giocata, inizia a spegnersi ma non prima di un’ultima azione da gol: Giusti da metà campo verticalizza per Botti, subentrato da poco, colpo di esterno per il giocatore e rete del 4-0! Al triplice fischio del direttore di gara, ottima la direzione della partita da parte della terna arbitrale, il Ponte Buriano festeggia la vittoria del trofeo, altrettanto fa il Gold Boys per il risultato raggiunto, risaltando lo spirito amatoriale che la Uisp cerca da sempre di portare avanti e di valorizzare.
TABELLINO:
PONTE BURIANO – GOLD BOYS = 4-0
MARCATORI: 8’ Kilani, 28’ Voja, 51’ Autorete, 65’ Botti (Ponte Buriano)
PONTE BURIANO: Cannoni, Giusti, Romani (cap.), Petroiu, Musaku, Goundoul, Mori, Voja, Gorellini, Kilani, Batrinu. A disposizione: Bassi, Botti, Capacci, Sanchez. Dirigenti: Redditi, Mencaroni
GOLD BOYS: Giannini, Chiarabolli, Palmerini, Presenti, Petti, Vannozzi, Mostacci, Guerrini, Albanese, Diakhate, Malaj. A disposizione: Camicetti, Campesi, Corti, Dori, Giulierini, Minicozzi, Mistretta, Nocciolini, Trosino, Vannozzi Francesco, Zamponi. Dirigenti: Angioloni, Desiderato, Giovannelli.
ARBITRO: Sig. Piscopo Salvatore, assistenti Frisone - Minotti

Redazione Uisp
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento