Due medaglie tricolori per le ragazze dell’atletica aretina

L’atletica aretina festeggia due medaglie ai Campionati Italiani Juniores e Promesse. La rassegna ha visto sfidarsi atleti da tutta la penisola nelle varie discipline di corsa, lanci e salti, dando vita nella salernitana Agropoli ad una gara di altissimo livello tecnico in cui sono riuscite a lasciare il segno Benedetta Cuneo e Chiara Salvagnoni. Le due aretine, cresciute nell’Alga EtruscAtletica, si sono infatti aggiudicate rispettivamente un argento nel salto triplo e un bronzo nel lancio del peso, arricchendo un palmares già ricco di medaglie tricolori colte nelle scorse stagioni. Il miglior piazzamento è di Cuneo che, nata nel 1996 e militante nelle Fiamme Gialle, ha gareggiato nella categoria Promesse ed ha saltato fino a 12.91 metri, venendo anticipata sul podio del salto triplo solo dal 12.96 realizzato da Alessia Beretta dell’Atletica Vedano. Una grande prestazione è arrivata anche con Salvagnoni del 2000 che, al primo anno negli Juniores, si è dimostrata subito tra le migliori d’Italia con un lancio del peso di 12.80 metri che le è valso il terzo gradino del podio, preceduta solo da due atlete più grandi e risultando dunque in assoluto come la prima della sua annata. Quest’atleta è tesserata per l’Atletica Firenze Marathon ma si allena ad Arezzo con Fabio Forzoni e con gli altri tecnici dell’Alga EtruscAtletica. Nel gruppo aretino presente ad Agropoli sono emersi anche Marta Capaccioni del 1999, che ha chiuso i 400 ostacoli Juniores con 1’01’’74 e con un quarto posto a pochi centesimi dal podio, e Walter Ratano del 1996, che ha archiviato il salto in alto Promesse con un buon settimo posto a 2,06 metri, ma erano presenti ai Campionati Italiani anche Maria Elena Caizzi (quindicesima nel salto in alto Promesse con 1,55 metri) e Chiara Cosi (ventunesima nei 400 ostacoli Promesse con 1’06’’46). Il fine settimana di gare è stato ulteriormente arricchito dall’ottimo secondo posto ottenuto da Danyella Brunelli ai campionati societari di prove multiple a Livorno nella categoria Cadetti. La ragazza dell’Alga EtruscAtletica, nata nel 2003, ha gareggiato nelle cinque specialità del pentathlon ed ha dimostrato il suo valore in ogni gara, cogliendo in tutte ottimi piazzamenti: negli 80 ostacoli e nel salto in lungo si è piazzata seconda con 12.30 secondi e con 5.01 metri, ma positive sono state anche le prestazioni nel giavellotto con 31.37, nei 600 piani con 1’48’’80 e nel salto in alto con 1.35. La somma di questi risultati è valsa il secondo gradino del podio che ha consacrato Brunelli tra le atlete più complete della Toscana. «L’Alga EtruscAtletica ha vissuto un fine settimana di grandi soddisfazioni - commenta Gloria Sadocchi, responsabile del settore agonistico. - Prima, infatti, sono arrivati i buoni piazzamenti ai Campionati Italiani da parte di atleti cresciuti nella nostra società e che quotidianamente sono allenati dai nostri tecnici, poi abbiamo colto un bell’argento con Brunelli nelle prove multiple, denotando la qualità di un gruppo di ragazzi e di ragazze capace di far bene in tutte le categorie».

Uffici Stampa EGV
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento