Sport e solidarietà: torna la “24ore” di tennis del Ct Giotto

Sport e solidarietà torneranno ad unirsi per la sesta edizione della “24ore di tennis” del Ct Giotto. L’evento rappresenta uno degli appuntamenti più attesi e partecipati dell’estate del circolo aretino che ospiterà una partita lunga tutta una giornata, con tennisti di ogni età che si sfideranno a cavallo tra venerdì 6 e sabato 7 luglio motivati da un doppio obiettivo. Il primo è di mantenere vivo il ricordo del maestro Carlo Pini, a cui è intitolato l’evento, per ricordarne l’impegno nella crescita del tennis locale, mentre il secondo sarà di fare beneficenza. Il ricavato della “24ore” frutto delle quote di iscrizione e delle libere offerte, infatti, sarà interamente devoluto ad un’associazione operante nel sociale e, per questa edizione, è stato scelto di sostenere il progetto della cooperativa sociale Tma Italia. Questa onlus porta avanti sul territorio aretino la Terapia Multisistemica in Acqua e orienta il proprio impegno a chi è affetto da autismo, disturbi della comunicazione e disturbi generalizzati dello sviluppo, proponendo specifiche attività in piscina che, attraverso il nuoto, portano benefici da un punto di vista motorio, relazionale, cognitivo, comportamentale ed emotivo. La donazione del Ct Giotto favorirà questa pratica ad alcune famiglie di Arezzo, riducendone i costi mensili e facilitando l’accesso alla terapia. «L'iniziativa avrà un grande valore umano - commenta Jacopo Bramanti, direttore generale del Ct Giotto, - permettendo ai nostri soci di manifestare vicinanza e solidarietà a famiglie che vivono una quotidianità molto difficile». La “24ore”, sostenuta da Tes Company, scatterà alle 19.00 del venerdì e si concluderà alle 19.00 del sabato, con un incalzante susseguirsi di incontri che coinvolgeranno senza sosta decine di appassionati del Giotto e degli altri circoli. A scandire questo divertente alternarsi dei giocatori sarà il suono di una sirena, con la colazione per tutti coloro che realizzeranno l'impresa di giocare da mezzanotte alle 8.00 di mattina. La maxi-partita sarà affiancata da una camminata e da una corsa nelle colline intorno ad Arezzo che vedranno per protagonisti i gruppi dei Walkers e dei Runners del Giotto, da una spaghettata alla mezzanotte del venerdì, dai tornei di burraco e di biliardino a bordo piscina, da una caccia al tesoro per bambini e da una cena di gala del sabato sera con le premiazioni e la consegna del ricavato a Tma Italia. «La “24ore” è un appuntamento che, anno dopo anno, il Giotto rinnova con passione ed entusiasmo - aggiunge Bramanti. - Questa manifestazione cresce e aggrega sempre più persone, tra tante iniziative all’insegna del divertimento, dello sport, della beneficenza e della voglia di stare insieme che da sempre anima la dimensione sociale del nostro circolo».

Uffici Stampa EGV
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento