“24ore di tennis”, il Ct Giotto ospita il match più lungo dell’anno

Il Ct Giotto torna ad ospitare il match più lungo dell’anno. Venerdì 6 luglio, alle 19.00, scatteranno le lancette della “24ore di tennis” che vedrà decine di tennisti alternarsi sui campi di via Divisione Garibaldi per un maxi-incontro che terminerà solo alle 19.00 di sabato 7 luglio. L’evento, giunto alla sesta edizione, sarà animato da numerose finalità: la prima è aggregativa (con atleti di tutti i circoli cittadini e di tutte le età che prenderanno in mano la racchetta come occasione di incontro e di divertimento), la seconda è commemorativa (l’iniziativa sarà dedicata al maestro Carlo Pini e sarà un momento per ricordarne il contributo portato al tennis locale) e la terza è benefica. L’intero ricavato, frutto delle quote di iscrizione e delle libere offerte raccolte nei due giorni, sarà infatti devoluto a sostegno del progetto della cooperativa sociale Tma Italia che propone specifici programmi in piscina volti ad uno sviluppo motorio, relazionale, cognitivo, comportamentale ed emotivo per chi è affetto da autismo. Il contributo permetterà di ridurre i costi mensili per alcune famiglie di Arezzo e di facilitarne l’accesso alla terapia, e sarà donato alla onlus durante la cena di gala del sabato sera che chiuderà la “24ore”. La dimensione aggregativa dell’iniziativa è confermata anche dalla partita inaugurale che proporrà un doppio in cui si sfideranno eccezionalmente i cinque presidenti di Ct Giotto, Ct Arezzo, Junior Tennis Arezzo, Valtiberina Tennis&Sport e Tc Castiglionese. Questo incontro sarà seguito da altre attese sfide come quella delle 20.00 del venerdì che vedrà in campo tutti i maestri del Giotto e quello delle 18.00 del sabato che permetterà di assistere ai colpi dei tennisti della squadra maschile di serie B reduce dai Play Off per la promozione in A2. Le partite saranno affiancate da un ricco programma di attività collaterali come la camminata notturna del gruppo dei camminatori del circolo (i “Walkers”), il dj-set, il torneo di burraco, la spaghettata di mezzanotte, una caccia al tesoro e giochi per bambini a bordo piscina. La notte, inoltre, sarà fornita l’opportunità di dormire direttamente al circolo per vivere ininterrottamente la “24ore”. «La “24 ore di tennis” rappresenta uno dei momenti più attesi dell’attività sociale del nostro circolo - commenta Jacopo Bramanti, direttore generale del Ct Giotto, - configurando un evento a cui partecipano maestri, atleti e soci del nostro e di altri circoli cittadini: alla base dell’iniziativa c’è la voglia di stare insieme e di divertirsi, che diventa il pretesto per fare del bene. Tutti possono assistere a questa maxi-partita e vivere le tante iniziative dunque ci aspettiamo, come ogni anno, di accogliere centinaia di amici e di appassionati di tennis».

Uffici Stampa EGV
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento