Monnalisa Arezzo sconfitta dal Padule

Partita decisiva del Campionato di Serie C 2018, in trasferta, in notturna, contro il Padule di Sesto Fiorentino.
Padule-Monnalisa Arezzo 7 - 4
Si parte in attacco, con Tommaso Peracchio che batte ma viene eliminato in prima. Lo segue Antonio Giovannini che viene colpito e si piazza stoicamente in prima, seguito a ruota da Samy Ramirez che guadagna l abase per ball. Maor Pasquini impegna il lanciatore per diversi lanci, ma alla fine cede e va strikeout. Siamo a due out e due uomini in base, quando sale in battuta Gabriele Gori, il quale fa ben sperare con una lunga battuta sugli esterni, ma la presa al volo della difesa spegne ogni entusiasmo. A comandare la difesa, sale sul monte Alexander Dan. Il primo battitore viene eliminato al piatto, con uno strikeout girato. Il secondo, invece, viene mandato in base per ball. Anche il terzo battitore, il più forte, va strikeout, seguito dal quarto che viene mandato in base su ball. Quando il successivo battitore batte una rimbalzante, questa viene facilmente raccolta dal terza base Filippo Guidelli, che esegue il terzo out su forzata. I timori iniziali, nel giocare contro l'altra prima in classifica, sembrano sfumare leggermente, perchè sembra tutto alla nostra portata. Nel secondo inning, però, avviene il patatrac. Luca Farsetti la batte ma viene eliminato in prima. I successivi due battitori del line-up aretino, Didier Natalizzi Baldi e Ronard Perez, vanno in strikeout girato e si va subito alla difesa. Le zanzare di Sesto Fiorentino realizzano il loro big inning da ben 6 punti, con svariati singoli e molti errori nostri in difesa. Unica bella azione aretina, quella del terzo out, effettuato a casa sul corridore che avrebbe segnato il settimo punto. Frastornati dalla situazione si torna a battere, ma la difesa del Padule è carica ed attenta. A nulla valgono le volate di Guidelli e Peracchio, tutte prese al volo, così come la successiva battuta di Giovannini, out in prima. Ma l'Arezzo, a questo punto, stringe i denti e cambia marcia. Dan toglie subito il sorriso dalla faccia delle zanzare, realizzando tre strikeout di fila, uno girato e due guardati. Il morale risale. Nel quarto inning Ramirez batte ma va out in prima, poi è Pasquini a realizzare un singolo ed a piazzarsi in base. Gori viene eliminato in prima, ma spinge Pasquini in seconda, poi la prima viene occupata da Farsetti, che guadagna la base per ball. Le speranze sono a questo punto riposte su Natalizzi Baldi che la tocca, ma viene eliminato in prima e si torna a difendere senza segnare punti. Ma anche il Padule rimane a mani vuote, perchè la difesa arancione è attenta e, con un out in prima e due out al volo, l'inning finisce. Il quinto inning è ancora votato all'equilibrio. Il lineup aretino non sblocca la situazione, incassando lo strikeout guardato di Perez, quello girato di Guidelli e l'out in prima di Peracchio. In difesa la squadra liquida tre battitori, quasi in successione, con un out in prima, un altro strikeout di Dan e, dopo un singolo, un bell'out in prima. Sesto inning. Le possibilità di segnare punti si riducono sempre di più, ma ancora il nostro attacco non riesce a sbloccarsi. La lunga battuta di Giovannini, ai limiti della rete, viene presa al volo. Ramirez batte una rimbalzante che non impegna troppo la difesa sestese e va out in prima. Pasquini va in strikeout guardato e si torna in difesa. Qui, probabilmente, le zanzare sestesi hanno preso le misure a Dan e battono ogni sua palla. I primi due giocatori vengono eliminati in prima senza troppi problemi, poi arriva un singolo, seguito da un doppio che fa entrare un altro punto per il Padule. A questo punto Natalizzi Baldi rileva Dan sul monte, per spezzare un po' gli entusiasmi e riprendere fiato. Subito effettuato il terzo out su una presa al volo. Nel settimo inning le mazze aretine si risvegliano, cominciando da Gori che batte una valida che lo porta in prima. Anche Farsetti batte una bella palla e si piazza in prima. Natlizzi Baldi va in strikeout guardato, poi è Dan a raggiungere la prima su valida, ma viene eliminato poi in seconda. E' il singolo di Guidelli, poi, a far entrare due punti, prima dell'out al volo su Peracchio. In difesa Natalizzi Baldi mette a segno due strikeout girati di fila, prima di concedere una base su ball. Il terzo out viene eseguito in prima dalla difesa. Ottavo inning e Arezzo in piena crescita. Giovannini e Ramirez battono un singolo a testa, poi, su un lancio pazzo, si piazzano in seconda e terza. Pasquini va out su una volata di sacrificio che fa entrare Giovannini a punto. Gori va in base perchè colpito dal lanciatore, poi Farsetti batte una rimbalzante e va out in prima, infortunandosi nel tentativo estremo di raggiungere il cuscino prima della palla. A riempire le basi sarà Natalizzi Baldi, che guadagna la base per ball. Dan, a questo punto, ha la responsabilità della basi piene e due out, ma non riesce ad avere la meglio sul lanciatore, andando strikeout girato. Il nono inning è la nostra ultima occasione per raggiungere e superare il Padule. L'attacco aretino è ben determinato, mentre il Padule sembra accusare un po' ed aver rallentato. Guidelli va in base su ball, poi Peracchio batte una palla lunga che viene presa al volo, ma fa avanzare Guidelli. Giovannini batte una singolo e fa piazzare i nostri corridori agli angoli: prima e terza. Ramirez sul piatto e tutti con le dita incrociate. La batte lunga e viene eliminato al volo, ma fa entrare a punto Guidelli. Pasquini va in base su ball e Gori si porta in prima con un bel singolo. Basi piene. A salire in battuta è Davide Donati, che ha sostituito l'infortunato Farsetti. Donati batte una splendida palla che vola sopra il seconda base, in perfetto stile "scavalchino", ma il seconda base del Padule non ci sta e salta alto, prendendo la palla al volo "in punta di guanto", realizzando il terzo out e spegnendo ogni speranza.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento