Michele Corradini (Mastromarco Sensi Nibali) vince e dedica la vittoria allo sfortunato compagno Michael Antonelli

102 GIRO DEL CASENTINO di Km. 166 alla media di 41,387 Km/h
CORSALONE (AR).- La vittoria piu' bella della carriera per l'umbro Michele Corradini, quella da dedicare al compagno di squadra, lo sfortunato Michael Antonelli ricoverato da mercoledi scorso a Careggi in condizioni gravissime. Come e' noto alla vigilia di questo Giro del Casentino che si e' svolto con partenza ed arrivo a Corsalone in provincia di Arezzo, la Mastromarco Sensi Nibali aveva deciso di tornare alle gare spinta in questo anche dai genitori di Michael, la mamma Marina ed il papa' Luca. E la squadra e' tornata a gareggiare in una delle gare piu' antiche per dilettanti che si svolgono in Italia, guidata dai due direttori sportivi Gabriele Balducci e Alberto Ancillotti, con la grande voglia di essere protagonisti e di dedicare questo loro comportamento in corsa a Michael. Tanti gli avversari al via compreso il forte colombiano Rubio vincitore giovedi scorso del Gran Premio di Capodarco e che ha fatto il diavolo a quattro, sempre vivacissimo soprattutto lungo la salita della Verna. Nel finale del Giro del Casentino la fuga che ha deciso la gara con quattro corridori all'attacco tra i quali Michele Corradini alla ricerca del primo successo stagionale dopo tanti piazzamenti. La volata finale ha visto per protagonista il quartetto e Corradini ha dovuto fare i conti proprio con il forte Rubio. Ma la voglia di vincere e di dedicare il successo a Antonelli era tanto. Sul traguardo di Corsalone e' stato Corradini ad imporsi. Una vittoria importante con il vincitore commosso sul palco della premiazione, con il pensiero e tutte le parole rivolte a Michael Antonelli al quale saranno portati dal vincitore e dai suoi compagni di squadra che hanno gareggiato nel "Casentino", i fiori ricevuti per il primo posto. Alla commozione ed al pianto di Corradini, si e' aggiunto quello dei compagni squadra, di tutto lo staff della Mastromarco Sensi Chianti. Una vittoria che restera' nella storia di questa societa' da quasi 60 anni nel ciclismo. E per il successo anche un ricorso storico. Nel 1932 fu il nonno di Corradini a vincere il Giro del Casentino dove tra i migliori e piu' brillanti meritano di essere ricordati anche Mauti e De Bonis.
Partenti 152, arrivati 41
ORDINE DI ARRIVO:
1° CORRADINI MICHELE (MASTROMARCO SENSI FC NIBALI)
2° RUBIO REYES EINER AUGUSTO (VEJUS-TMF)
3° MAUTI ROSSANO (FUTURA TEAM-ROSINI)
4° DE BONIS MATTEO (REGOLO-TRE COLLI) a 2"
5° BROGI ADRIANO (ARAN CUCINE) a 5"
6° PETRONI GIOVANNI (POLISPORTIVA TRIPETETOLO)
7° CERVELLERA ANDREA (TEAM PALA FENICE A.S. D.)
8° LEONE DAVIDE (VPM PORTO SANT'ELPIDIO MONTE URANO) a 8"
9° DELLE FOGLIE MICHAEL (TEAM CERVELO)
10° CIANETTI NICHOLAS (HOPPLA' MASERATI PETROLI FIRENZE)

Antonio Mannori - www.italiaciclismo.net
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento