A Portimao 3° posto per Piccini-Schiavoni, che si confermano sul podio anche nella Classifica Finale Le Mans Cup 2018

Con una gara tutta in rimonta nella tappa conclusiva sul circuito dell’Algarve di Portimao, in Portogallo, Andrea Piccini e Claudio Schiavoni colgono il quinto podio su sette gare e si assicurano il terzo posto nella classifica finale della Michelin Le Mans Cup al volante della Ferrari 488 GT3 del team Kessel Racing. Schiavoni ha preso il via e con una ottima prima ora di guida è riuscito a destreggiarsi tra i tanti testacoda delle fasi iniziali dovuti alle bassissime temperature della mattina, mantenendo il gap dagli avversari molto contenuto. Dopo il cambio pilota, Andrea ha subito iniziato a recuperare sugli avversari, superando prima la Ferrari di Mediani, poi la Porsche di Baccani e infine la Ferrari dei compagni Gostner e Sernagiotto, conquistando quel terzo posto che ha permesso alla coppia italiana di difendere la terza posizione in classifica. Solo un punto di vantaggio in classifica su Marco Cioci e Piergiuseppe Perazzini che hanno chiuso la gara al secondo posto; vincitori, ancora una volta, Giacomo Piccini e Sergio Pianezzola, già campioni dopo la gara di Spa. “Siamo molto contenti – ha dichiarato Andrea Piccini – e l’obiettivo primario era quello di riuscire a difendere la terza posizione in classifica dagli attacchi di Perazzini e Cioci: ci siamo riusciti, conquistando peraltro il quinto podio della stagione. Per poco non riusciva il colpaccio di conquistare la seconda posizione in campionato, che ci è sfuggita alla fine per soli 4 punti, ma va benissimo così. Debbo ancora elogiare il mio compagno di squadra, Claudio Schiavoni, che alla sua prima stagione in un campionato endurance internazionale porta a casa un risultato così importante. In costante crescita nel corso dell’annata, qui a Portimao ha portato a termine la sua migliore gara della stagione, restando molto vicino ai nostri avversari e preparando il terreno per la mia rimonta nella seconda parte di gara. Chiudiamo quindi sul podio della Michelin Le Mans Cup dopo aver collezionato un secondo e quattro terzi posti. Direi quindi che possiamo ritenerci soddisfatti del traguardo raggiunto. Un traguardo che, assieme al titolo vinto da mio fratello Giacomo e da Sergio Pianezzola, ha contribuito all’affermazione della Kessel Racing nella classifica per team”. La graduatoria finale vede Giacomo Piccini e Sergio Pianezzola con 138 punti, davanti a Christoph Ulrich e Maurizio Mediani con 83; Andrea Piccini e Claudio Schiavoni sono terzi a 79, con una sola lunghezza nei confronti di Marco Cioci e Piergiuseppe Perazzini.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento