BiancoVerde Firenze - Sporting Valdambra 58-59

Dopo l’importante vittoria contro Certaldo, il team di Bini cerca la controprova sul difficile campo del BiancoVerde Firenze. Rotazioni nel Valdambra: Bucciolini per Provenzal e staffetta tra i fratelli Cacioli. Rientra anche Lanucci per Pavese, purtroppo ancora infortunato. 10- 7 al 6’ per il BiancoVerde, che inizia deciso e preciso, ma Valdambra non ci mette molto e carbura con Alfieri in spolvero (10-12) che costringe il time out interno. Il match si porta avanti in equilibrio con Tello in evidenza in area avversaria, poi è ancora Alfieri per il 15-17 di fine quarto. Ad inizio seconda frazione è 6-0 interno e BiancoVerde va sul 21-17. Al 16’ è 25-19, ma Valdambra è sempre fermato sotto canestro e non appare né lucido, né coeso. La squadra di casa allora tenta la fuga e va sul più nove, ma Bucciolini e Bies non ci stanno e ribattono per il 30-25 di metà gara. Alla ripresa delle ostilità, subito il team fiorentino va all’assalto e ottiene un parziale per il 36-25 del 23’. Valdambra non riesce a sciogliersi in attacco, mentre i bianchi di casa difendono con ardore (42-29 al 25’). BiancoVerde è cinica ed insiste. Solo i liberi di Balsimini e Bies consentono al Valdambra di coltivare ancora qualche speranza 47-33 al 30’. Ed infatti i ragazzi di Bini entrano indiavolati per gli ultimi dieci minuti di tenzone. Bucciolini, Tello e la tripla in transizione di Alfieri risvegliano ad inizio quarto la partita (51-42, al 32’). Valdambra ha ormai ripreso il filo e in attacco è un’altra musica. Alfieri e la tripla di Balsimini stringono ancora la forbice (53- 46 al 35’). I padroni di casa cercano appigli per non farsi raggiungere, ma Valdambra prova gli ultimi sforzi. Al 38’ siamo ancora 56-50 e la gara è in bilico. Bini prova a scuotere ancora di più i suoi con l’uso di un appassionato time out. Bies e Alfieri rientrano vogliosi e sono infatti pronti agli assist di Tello È 56-54 a poco più di un minuto dalla fine. Dopo una buona partita, il BiancoVerde ora accusa pesantemente la rimonta esterna. Sulle ali dell’entusiasmo, Valdambra riesce a pareggiare con Balsimini. Negli sgoccioli, Firenze continua a sbagliare, ma a 10 secondi dalla fine arriva di tutto e di più. Tello si fa togliere la palla dagli arbitri in zona di attacco per un ritardo di rimessa. Il BiancoVerde ha un sussulto e la lucidità per segnare ancora due punti a solo 4 secondi dalla fine. Time out di Bini che riporta la palla in attacco per i propri colori. L’ultimissima opportunità per gli ospiti, il coach aretino la affida proprio a Tello. Pur raddoppiato, la guardia del Valdambra si erge sulle braccia avversarie e con un guizzo in acrobazia mette sulla sirena la tripla del decisivo sorpasso, un buzzer beater. Finisce con Valdambra che corre per il campo esultando in massa per il 58-59 finale, così sofferto e a un certo punto insperato, ma anche così fortemente voluto.
TABELLINI
Sporting Valdambra Tello 11, Alfieri 21, Bucciolini 6, Innocenti 5, Balsimini 10, Bies 6, Senis, Stagi, Cacioli Luca, Lanucci. Ciabatti ne. All.re Massimo Bini

Valdambra Valdarno Sporting
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento