Primo punto interno per la Baldaccio

Foto: www.baldacciobruni.it
Baldaccio Bruni Anghiari - Rignanese 1-1
Baldaccio Bruni Anghiari: Palumbo, Chesar, Fabbri, Bruni, Angiolucci (Saccà 52’), Castellano, Aloamar, Torzoni, Terzi, Quadroni, Rufini (Battistini 90’). A Disposizione: Viroli, Adreani, Panicucci, Goretti, Barbini. All. Daniele Chiarini.
Rignanese: Gomese Sanches, Merola, Guidotti, Cioce, Canali, Falciani, Ignesti (Spanu 92’), Tozzi, Bennati (Piras 81’), Calabrese (Serinelli 57’), Renieri. A Disposizione: Mancini, Fagioli, Focardi, Molinu, Ramaj, Scassagreppi. All. Francesco Nenciarini.
Arbitro: Amerigo Calonaci Di Empoli. Assistenti: Denald Rudaj E Klevis Pllumbi Di Pistoia.
Reti: Rufini (B) Al 43’, Tozzi (R) Al 50’
Note. Ammoniti: Angiolucci, Castellano, Saccà, Renieri. Angoli: 7-5. Recupero: 0’+3’.
La Baldaccio Bruni Anghiari ha pareggiato 1-1 in casa con la Rignanese nel match valevole per l’8° giornata del campionato di Eccellenza Toscana Girone B ed ha così collezionato il primo punto in campionato tra le mura amiche (dopo le sconfitte patite con Lastrigiana, Colligiana e Poggibonsi). Nel primo tempo i fiorentini si sono fatti preferire nella qualità di gioco anche se il gol del vantaggio lo hanno trovato i biancoverdi, mentre nella ripresa la squadra ospite ha segnato la rete del pareggio anche se la Baldaccio è stata decisamente più propositiva. Il risultato nel complesso è giusto, ma agli anghiaresi resta un pizzico di rammarico in più per la mole di gioco effettuata nei secondi quarantacinque minuti. La Baldaccio ha centrato il 2° risultato utile consecutivo dopo la bella vittoria ottenuta domenica sul campo della Fortis Juventus ed è salita a quota 8 punti, la Rignanese è tornata invece a fare risultato in trasferta dopo 3 ko di fila ed è salita a quota 11 punti in classifica.
LA CRONACA DELLA SFIDA
Mister Chiarini deve rinunciare agli infortunati Rosati, Zurli e Bruschi e allo squalificato Aquilini e schiera la Baldaccio con Palumbo tra i pali, Chesaru, Bruni, Angiolucci e Fabbri in difesa, Torzoni, Castellano ed Alomar a centrocampo, Quadroni, Terzi e Rufini in attacco. Nella Rignanese guidata da mister Nenciarini il riferimento offensivo è Bennati, supportato sugli esterni da Renieri e Ignesti e sulla trequarti da Calabrese. Parte meglio la Baldaccio che si rende pericolosa all’8’ con il preciso passaggio di Terzi per Quadroni che però in diagonale non inquadra lo specchio. La Rignanese reagisce e attorno al 10’ costruisce due occasioni, entrambe disinnescate da Palumbo che prima respinge con i piedi il tiro di Renieri e poi alza sopra la traversa la conclusione di Calabrese. Il numero 10 degli ospiti ci riprova al 25’, ma l’estremo difensore anghiarese si fa trovare ancora pronto e salva in tuffo. La Baldaccio si fa rivedere al 28’ con il pregevole destro di Alomar che termina non di molto sopra la traversa. La squadra di mister Chiarini si fa preferire nei minuti finali della prima frazione e al 43’ passa in vantaggio grazie al bel lavoro di Alomar e alla precisa conclusione di Rufini che non lascia scampo a Gomese Sanches. All’intervallo anghiaresi avanti 1-0. Nella ripresa la Rignanese trova subito il gol del pareggio grazie alla spettacolare conclusione da fuori di Tozzi che si infila all’incrocio senza lasciare chance a Palumbo. Sul Saverio Zanchi si abbatte un violento acquazzone che complica le trame di gioco. La Baldaccio sale in cattedra e si rende pericolosa al 13’ con la doppia conclusione di Quadroni, che dopo il servizio di Alomar, viene respinta prima da Gomese Sanches e poi dalla difesa. Al 29’ tiro dalla distanza di Torzoni toccato in angolo con qualche apprensione dal portiere ospite. L’occasione più ghiotta per la Baldaccio capita al 39’ sul piede di Torzoni che scheggia la traversa da buona posizione dopo l’assist di Castellano.
LE PAROLE DI MISTER CHIARINI
Questa l’analisi del tecnico biancoverde Daniele Chiarini. “Non siamo entrati in campo con l’atteggiamento giusto e abbiamo sofferto la qualità di palleggio della Rignanese, ma siamo comunque stati bravi a segnare il vantaggio con una bella azione. Nella ripresa invece abbiamo subito incassato la rete del pareggio, ma siamo stati molto più intensi ed abbiamo costruito le occasioni per ottenere il massimo risultato. E’ per noi il primo punto casalingo ed è la conferma che se vogliamo alzare l’asticella dobbiamo giocare sempre con la massima attenzione e con il giusto atteggiamento”.
Buon punto nel complesso per “catapultarsi” in una intensa settimana caratterizzata da due impegni esterni: mercoledì con le Badesse, domenica con il Foiano.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento