Ginnastica Petrarca, bel ritorno di Maria Vilucchi in serie A

Il ritorno in pedana di Maria Vilucchi e l’esordio di due giovani atlete hanno caratterizzato il terzo turno di serie A della Ginnastica Petrarca. La penultima prova del massimo campionato italiano di ginnastica ritmica ha visto la società aretina mettersi alla prova tra tutti gli esercizi della disciplina, dal corpo libero agli attrezzi, e concludere con un diciassettesimo posto finale in cui non sono mancati comunque motivi di soddisfazione. Il principale è rappresentato dal recupero della campionessa italiana in carica nella categoria Senior2 Vilucchi che, dopo aver saltato la prima parte del torneo a causa di un infortunio, è tornata a gareggiare con un’esibizione alla palla in cui è risultata la quinta migliore in assoluto alle spalle solo delle ginnaste straniere e di Alexandra Agiurgiuculese che, con questo attrezzo, ha vinto il bronzo agli ultimi mondiali. L’aretina, dunque, si è dimostrata immediatamente competitiva e ha confermato il peso della sua assenza per la Ginnastica Petrarca nelle prime due gare di serie A. Particolarmente positiva è risultata anche la prova di Beatrice Fioravanti che ha svolto un esercizio al cerchio (attrezzo con cui ha vinto il titolo italiano nel 2016) con cui ha ottenuto un buon punteggio, mentre tra le veterane ha portato il suo contributo Asia Massetti con le clavette. L’emozione del debutto assoluto in A è spettata ad Alessia Starace del 2005 e a Sofia Mortimer del 2003 che, rispettivamente con fune e nastro, hanno testimoniato il momento di ricambio generazionale vissuto dalla Ginnastica Petrarca. L’altra atleta in gara, infine, è stata Bianca Folegnani che è risultata la prima petrarchina ad esibirsi con una prova al corpo libero. Il campionato di serie A prevede ora una quarta e ultima gara che sarà organizzata proprio dalla Ginnastica Petrarca e che si terrà sabato 15 dicembre al palasport di Sansepolcro: per i tanti appassionati aretini sarà l’occasione per vedere in azione alcune delle migliori atlete del panorama mondiale, comprese le ragazze della nazionale italiana, in una prova che assegnerà il tricolore del 2018. «Questa stagione - commenta Irene Leti, allenatrice della formazione di ritmica insieme ad Elena Zaharieva, a Federica Peloso e alla coreografa Stefania Pace, - è stata caratterizzata da alcune assenze per infortunio e dalla scelta di avviare un ricambio generazionale per iniziare a costruire la squadra del futuro, ma le nostre ragazze sono state brave nel restare unite e nel mantenere alto l’entusiasmo. Ora siamo attese dalla finale casalinga in cui avremo l’onore di ospitare in terra d’Arezzo lo spettacolo della serie A e in cui vivremo l’emozione di esibirci davanti al nostro pubblico».

Uffici Stampa EGV
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento