La Ginnastica Petrarca è diciottesima nella seconda prova di A

La Ginnastica Petrarca non va oltre al diciottesimo posto nella seconda prova del campionato di serie A di ginnastica artistica. Le atlete della storica società aretina sono scese in pedana a Desio nel massimo torneo nazionale, mettendosi alla prova in un programma completo tra tutti gli esercizi della disciplina e incappando in una prestazione sottotono a causa di qualche assenza e di alcuni errori che hanno inciso sui punteggi. Ad aprire la gara è stata l’Allieva Bianca Folegnani che si è resa protagonista di una buona prova al corpo libero che è stata seguita dalle esibizioni con gli attrezzi. Le migliori prestazioni sono merito dell’atleta della nazionale spagnola Polina Berezina Ksenofontova che, arrivata appositamente per rinforzare la Ginnastica Petrarca, ha mostrato la propria esperienza internazionale con cerchio e clavette, chiudendo entrambi gli esercizi con due buoni punteggi. A chiudere la squadra hanno contribuito due delle sue veterane, con Beatrice Fioravanti che ha vissuto il suo debutto assoluto in gara con il nastro e con Asia Massetti che è stata impegnata sia con la palla che con la fune. Queste atlete hanno potuto fare affidamento sul sostegno da bordo pedana della loro compagna Maria Vilucchi, campionessa d’Italia in carica nella categoria Senior2 che è ferma a causa di un infortunio ma che ha comunque vissuto la trasferta lombarda. Con la prova di Desio, la serie A è arrivata al giro di boa: la prossima tappa sarà il 24 novembre a Fabriano, prima della conclusione in programma sabato 15 dicembre con la prova casalinga di Sansepolcro che, organizzata dalla Ginnastica Petrarca, assegnerà il tricolore e vedrà le migliori atlete italiane far tappa in terra d’Arezzo. «Sapevamo che avremmo vissuto una stagione difficile - commenta Irene Leti, allenatrice della squadra di ritmica insieme a Elena Zaharieva, a Federica Peloso e alla coreografa Stefania Pace, - a causa del ricambio generazionale e di qualche assenza: continueremo a lavorare per mantenere alto il morale e per chiudere il campionato al meglio».

Uffici Stampa EGV
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento