Quarti di Coppa Italia Contro la Chiantigiana

Stadio comunale di via Guglielmo Marconi a Gaiole in Chianti, mercoledì 21 novembre, ore 14.30. Per la prima volta nella sua storia il Terranuova Traiana disputerà i quarti di finale di Coppa Italia di Promozione. I biancorossi se la vedranno contro la Chiantigiana (arbitro Leonardo Burgassi di Firenze, assistenti Fabio Cerofolini di Arezzo e Fabrizio Chiesi di Prato), in una gara che metterà in palio il pass per la semifinale in programma mercoledì 6 febbraio contro la vincente di Audax Rufina-Asta Taverne. Ricordiamo che in caso di parità al 90′, verranno disputati i tempi supplementari; persistendo la parità accederà al quarto turno di coppa la squadra che gioca in trasferta. Vittoria del trofeo che, è bene precisarlo, non darà diritto all’Eccellenza 2019/20, ma garantirà (a meno che nel frattempo non si sia risultati vincenti di campionato) l’accesso gli spareggi regionali al termine della stagione regolare, in un quadrangolare per un solo posto garantito in Eccellenza con le vincenti dei play-off dei tre gironi. Un po’ quello che è successo alla Chiantigiana la passata stagione. Vittoria in coppa superando alle Due Strade di Firenze 6-4 ai rigori (1-1 al 90′ e al 120′) i lucchesi del Vorno, sconfitta nello spareggio di Certaldo 1-0 d.t.s. contro lo Sporting Cecina. La vincente della Coppa Italia di Promozione libererà un posto comunque nei play-off del proprio girone, nel caso in cui si qualificasse fra la 2ª e la 5ª posizione finale. Valdarnesi e senesi che si sono affrontati domenica scorsa a campi invertiti in campionato. Chiantigiani che hanno inflitto al Terranuova Traiana la prima sconfitta stagionale davanti al pubblico amico del Mario Matteini, grazie alla rete di Rosi e al rigore trasformato da Manuel Mugnai, dopo il momentaneo pareggio di Dati. Vittoria che ha permesso agli amaranto di salire a quota 14 punti in classifica, frutto di 4 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte, 11 gol fatti e altrettanti subiti. Un punto sopra il club del presidente Mauro Vannelli che in trasferta ha collezionato una sola vittoria, sul campo del fanalino di coda Bibbiena, e 3 sconfitte. Bartolucci e compagni tuttavia miglior attacco del girone con 19 reti all’attivo e quarta peggiore difesa con 13 gol subiti. Chiantigiana che ha eliminato al primo turno Mazzola Valdarbia (0-0 a Monteroni) e Montalcino (1-0 interno con rete di Pobega), vanificando il 2-0 con cui il Montalcino aveva superato il Valdarbia. Per il team guidato da Paolo Molfese poi è arrivata la qualificazione al terzo turno dopo aver battuto in casa il Subbiano per 2-1, grazie alla doppietta di Mugnai, con gol vittoria arrivato al 92′. Doppia vittoria al primo turno per la band di Marco Becattini: 1-0 esterno alla Castelnuovese (Corsi), 4-0 casalingo contro l’Arno Castiglioni Laterina (Mattesini, Massai, 2 volte Rovai). Terranuova Traiana corsaro al secondo turno sul campo del Soci, eliminato grazie ad una doppietta di bomber Alessio Sacconi. Questi gli ultimi precedenti. Stagione 2017-2018. All’andata, l’8 di ottobre dello scorso anno, finì con un pareggio estremamente prezioso, maturato su un campo difficile, colto in inferiorità numerica per oltre 20 minuti e conquistato su rigore al secondo dei 7 minuti di recupero. Al marcatore andarono Mugnai al 25′ e Sala dagli 11 metri al 92′, con Bettini espulso al 76′ per doppia ammonizione. Nel match di ritorno, il 4 febbraio di quest’anno, in riva al Ciuffenna finì 2-2, con questi gol: 39’ Bettini, 64’ Mugnai, 73’ Benedetto, 78’ Casucci. Nello torneo 2016-2017 il Terranuova Traiana riuscì ad impattare 2-2 la gara di andata (11a giornata) al Matteini, grazie alla forza della disperazione, in doppia inferiorità numerica per tutto il secondo tempo, cogliendo un pareggio insperato al 94′ grazie alla prima rete stagionale di Melzi, dopo il momentaneo 1-1 di Benedetto alla mezz’ora. Nel retour-match i biancorossi si imposero 1-0 a Gaiole grazie al gol di Kuqi a metà primo tempo. Totale nelle ultime 5 gare: 3 pareggi ed una vittoria a testa, con 7 gol fatti ciascuno. Confronto all’insegna dell’equilibrio. Completano il quadro del tabellone: Armando Picchi Livorno-Cascina e Maliseti Tobbianese-Montespertoli.

Francesco Pianigiani
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento