Coop Bucine Valdambra - Basket Asciano 59 - 63

Scontro al vertice stasera per il Valdambra del presidente Bulletti. Arriva infatti a Ponticino la pari classifica Asciano, una del numeroso lotto di squadre che sono posizionate sotto la capolista solitaria Grosseto, tutte a pari merito con lo Sporting. È una gara da non fallire per entrambe le squadre, ma il Valdambra di Bini, avendo il fattore campo a favore, ha più pressione addosso. La Coop Bucine presenta a referto la stessa squadra della scorsa settimana a Firenze, con il solo turn over tra Giacomo Cacioli e il rientrante Lanucci, ma con un’assenza parziale importante, quella dell’ala Balsimini, che per motivi di lavoro arriverà solo a metà gara. Tenzone che inizia in equilibrio, al 5’ siamo 8 pari. Molti errori in attacco degli ospiti, ma dall’altra parte scarsa convinzione nella circolazione di palla, sebbene Alfieri, Lanucci e Bies facciano comunque sentire la propria voce. Il gioco si fa però via via più confuso. Asciano difende tosta e cerca la transizione. Valdambra è imbastito e non pare preciso e adrenalinico come ci si aspetterebbe. Il tempino finisce quindi 13-15. Nella seconda frazione, visto il cattivo andazzo, Bini mette i suoi a zona. Asciano risponde con una alternanza di difese, sempre però toniche sul perimetro e sui migliori realizzatori del Valdambra. La tripla del battezzato Lanucci dà una scossa ai padroni di casa e Asciano è ora in imbarazzo nei propri attacchi. Tello e Stagi sono comunque ben controllati, Bucciolini appare stasera disordinato e allora tocca a Naldini farsi vedere sotto i vetri avversari per il 21-23 del 15’. Asciano subisce ancora la verve di Lanucci, ma lo Sporting non riesce ancora a trovare facili soluzioni in attacco, anzi subisce due triple consecutive che Asciano mette dopo un lungo digiuno. È il break. Gli ospiti concludono il tempino in modalità up e vanno quindi al riposo lungo in doppia cifra di vantaggio (24-34). Si ricomincia con Tello che si sblocca e con Balsimini ben imbeccato da Bies, ma Asciano non demorde (28-37, al 23’). Tello mette anche una tripla, ma Fatucchi ribatte con la stessa moneta. La squadra senese ora è più permeabile in difesa ma il Valdambra non trova il momento di trance per il riaggancio. Balsimini si conquista e realizza un 4/4 ai liberi ma Asciano ha ancora lampi per tenere i biancoverdi a debita distanza per il 42-50 del 30’. Valdambra entra in campo per gli ultimi dieci minuti più deciso e meno superficiale mettendo a segno un contropiede di Stagi e l’agognata tripla di Alfieri. Sul mini break del 47-52 al 32’, il coach di Asciano ferma le macchine con un time out. Ormai, però, il team di Bini appare in trend e con Stagi, Provenzal e Bies riesce aa arrivare sul 53-55 del 35’. Asciano ora appare appannato e lo Sporting prova a insistere con partita totalmente aperta. Naldini porta quindi i suoi a un tiro di schioppo, ma gli azzurri ospiti hanno un rigurgito di energie e l’Indiavolato Fatucchi mette due canestri importantissimi che decideranno la gara. A 1’ e 10 alla fine siamo infatti sul 57-62. Asciano sbaglia ancora prendendo ferri ma anche la Coop Bucine non è precisa ai liberi. A 19” dalla fine il 59-62 con palla ad Asciano impone alla Coop Bucine la lotteria dei liberi. Valdambra ci mette un bel po’ di secondi prima di esaurire totalmente il bonus falli e il tempo diventa insufficiente per un tentativo di recupera in extremis. Finisce 59-63 con Asciano esultante perché vincitore abbastanza meritevole di una partita sentita e importante. Valdambra deve invece farsi un esame di coscienza molto profondo per una prova non brillante, poco precisa, a volte superficiale e forse anche affrontata durante la prima parte senza quel necessario spirito battagliero (troppi rimbalzi concessi ai senesi). Asciano ha fatto un’onesta partita, soda in difesa ma per nulla trascendentale in attacco. Gli ospiti devono molto al bravo playmaker Fatucchi, vero fulcro di una squadra che la Coop Bucine Valdambra avrebbe comunque potuto e dovuto battere con una prova di differente spessore tecnico e agonistico.
Tabellini Sporting Valdambra Bucciolini, Provenzal 3, Stagi 8, Lanucci 8, Tello 7, Balsimini 6, Alfieri 11, Senis, Bies 7, Naldini 9, Ciabatti n.e. All.re Massimo Bini

Gennaro Tello - Valdambra Valdarno Sporting
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento