Pari casalingo per la Baldaccio nell'ultimo match casalingo del 2018

Baldaccio Bruni – Antella 0-0
Baldaccio Bruni Anghiari: Giorni, Aquilini, Fabbri, Zurli, Angiolucci, Bruni, Alomar, Torzoni, Battistini (Terzi 71’), Quadroni, Rufini (Rosati 86’) A Disposizione: Viroli, Panicucci, Barbini, Adreani, Goretti, Chesaru. All. Daniele Chiarini.
Antella: D’ambrosio, Bani, Grattarola, Maresca (Picchi 43’), Travaglini, Vitale, Petracchi (Olivieri 53’), Merciai, Bargelli, Castiglione, Tacconi. A Disposizione: Papi, Manetti, Salvarezza, Bacci, Posarelli, Fabbrini, Franci. All. Stefano Alari.
Arbitro: Marco Menozzi Di Treviso. Assistenti: Matteo Pacini Di Empoli E Marco Misson Di Prato .
Note. Ammoniti: Bruni, Angiolucci, Merciai, Tacconi. Angoli: 6-5. Recupero: 2’+4’.
La Baldaccio Bruni Anghiari ha pareggiato 0-0 al Saverio Zanchi con l’Antella nel match valevole per la 17° giornata del campionato di Eccellenza Toscana Girone B (ultima di andata). I biancoverdi hanno costruito le occasioni migliori, ma non sono riusciti a sfruttarle per la bravura del portiere ospite D’Ambrosio e per errori di misura nell’ultimo passaggio e si sono dovuti così accontentare del pareggio. Il team fiorentino ha giocato con grande attenzione ed è uscito dal campo con un punto prezioso (3° pari di fila e 12 punti in graduatoria). Il match è stato sostanzialmente equilibrato anche se per il numero di occasioni create gli anghiaresi si sono fatti nel complesso preferire. La Baldaccio ha mancato l’appuntamento con la vittoria per la 4° domenica di fila, ma ha comunque concluso il girone di andata con 21 punti, bottino sicuramente positivo considerando i tanti infortuni che hanno caratterizzato questa prima parte di stagione. Nota lieta per mister Chiarini l’esordio in campionato di Rosati, ormai pienamente recuperato dopo l’infortunio patito in estate.
LA CRONACA DELLA SFIDA
Mister Chiarini deve rinunciare all’infortunato Bruschi e lascia in panchina l’acciaccato Terzi. Baldaccio in campo con Giorni tra i pali, Aquilini, Angiolucci, Bruni e Fabbri in difesa, Torzoni e Zurli a centrocampo, Quadroni (oggi capitano), Alomar e Rufini a supporto di Battistini. Nell’Antella di mister Alari è Bargelli ad agire da terminale offensivo. La Baldaccio ci prova al 10’ con il preciso assist di Rufini e la bella conclusione al volo di Quadroni deviata in corner dall’attento D’Ambrosio. Biancoverdi ancora pericolosi al 24’ con il traversone di Rufini che viene toccato sul palo da un difensore ospite. La reazione dell’Antella al 28’ con la punizione di Castiglione alzata sopra la traversa dalla barriera anghiarese. La partita è molto equilibrata e si gioca soprattutto a centrocampo con i fiorentini abili nel chiudere gli spazi ad ogni tentativo proposto dal team di mister Chiarini. Al 3’ della ripresa ottima chance per la Baldaccio con Rufini che aggancia il lancio di Quadroni calciando verso la porta, ma trovandosi la strada sbarrata da D’Ambrosio. Al 25’ punizione per l’Antella con incornata fuori misura di Travaglini. Nel finale mister Chiarini inserisce Terzi e Rosati e il team biancoverde prova ad alzare il ritmo creando al 34’ i presupposti per il gol con Rufini che calcia trovando però ancora una volta il salvataggio miracoloso di D’Ambrosio. L’assalto degli anghiaresi non trova sbocchi e lo 0-0 diventa quindi anche risultato definitivo. Dopa la sosta, il 6 gennaio la Baldaccio affronterà la Lastrigiana in trasferta nella prima sfida del girone di ritorno.
LE PAROLE DI MISTER CHIARINI
A fine partita l’allenatore biancoverde Daniele Chiarini si è detto “soddisfatto per la prestazione offerta dalla squadra che ha creato le occasioni migliori senza rischiare praticamente nulla in fase difensiva. Ci è mancato il colpo vincente ed in più circostanze siamo stati poco precisi negli ultimi trenta metri, ma i ragazzi hanno fatto bene e hanno interpretato con il giusto spirito la partita. Volevamo vincere e abbiamo dato tutto per riuscirci, ma il pareggio ci consente comunque di salire a quota 21, un bottino decisamente positivo se si considerano i tanti infortuni con cui abbiamo dovuto fare i conti in questa prima parte di campionato e i numerosi giovani che di domenica in domenica sono scesi in campo. Importante il recupero di Rosati che nel girone di ritorno ci darà ulteriore esperienza e qualità”. La vittoria non è arrivata, ma girare a quota 21 punti è comunque un bel risultato.. Ora la sosta da sfruttare al meglio per ricaricare le batterie e per prepararsi alla grande in vista del girone di ritorno e del 2019.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento