Si chiude l’andata con un quinto posto per il VA Sansepolcro

Al tirar delle somme è stata una bella partita. Il derby VA Sansepolcro-Lama ha offerto, al numeroso pubblico presente, un interessante spaccato di calcio. Le due squadre hanno dato vita, infatti, ad un match tirato, aperto, maschio, dove entrambe ci hanno provato. Qualche rammarico c’è per il VA Sansepolcro che non ha sfruttato al meglio le tre nitide opportunità capitate sui piedi di Boriosi, sulla testa di Arcaleni e sul tentativo di Valori. Peccato per i colori verde-blu del VA Sansepolcro, con la nuova maglia per dovere di ospitalità come previsto tra i dilettanti, lasciando al Lama il colore bianconero del sodalizio umbro, peccato perché, sempre al tirar delle somme, di grossi pericoli i ragazzi di Bricca non ne hanno corsi anche se il Lama di Vicarelli si è fatto rispettare, non chiudendosi, ma provando ad impensierire la difesa del VA Sansepolcro. Si conclude, quindi, con un pareggio questa sfida di campionato che chiude anche il girone di andata con il Lama imbattuto fuori casa e che ha raccolto di più lontano dal terreno amico. Per il VA Sansepolcro un quinto posto a fine prima parte del torneo con qualche rammarico per almeno tre punti lasciati lungo il cammino, ma come ha sottolineato Adrea Bricca: “La classifica è veritiera e ognuno si merita, nel bene e nel male, i punti che ha ottenuto, e se il VA Sansepolcro è quinto, vuol dire che questa è la sua attuale posizione”. Si volta allora pagina, con il Foligno che guida a quota 33, quindi Spoleto 30, Lama 28, San Sisto 25 e Sansepolcro 24 punti. Si volta pagina e alle porte c’è VA Sansepolcro-Ellera, prima di ritorno domenica prossima, una partita importante, che il VA Sansepolcro affronterà senza tre pedine che dalla diffida, con il giallo preso nel derby, passano alla squalifica. Contro l’Ellera mancheranno infatti Beers, Giorni e Massai. Dopo questa gara la sosta per le festività natalizie con la ripresa del campionato fissata al 13 gennaio dell’anno nuovo con la trasferta di Città della Pieve.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento