Jokers Firenze - Coop. Bucine Valdambra 64-44

La bruciante sconfitta anche contro Vaiano ha posto il team di Ponticino di fronte ad una striscia negativa da rompere in tutti i modi. I Jokers, avversari di Senis e compagni stasera, non sono per niente una squadra malleabile, tanto meno tra le mura amiche del Filarete. Pertanto per il gruppo del Presidente Bulletti questa di oggi non sarà una partita facile per provare a inanellare quella vittoria che da tanto manca allo Sporting Valdambra. Gli ospiti non potranno purtroppo avvalersi di Alfieri e Bies, oltre che di Pavese. E per il turn over sono fuori anche Luca Cacioli e Naldini. Date le ultime balbettanti prestazioni, coach Bini dovrà quindi trovare risposte importanti anche da qualche giocatore che attualmente è apparso in calo, o che non ha ancora dato alla causa con continuità un contributo adeguato, almeno in termini di punti in carniere, se non di approccio alla gara. La partita inizia con una serie ampia di imprecisioni a canestro, rotta da Balsimini solo al 3’. I padroni di casa sbagliano l’inimmaginabile ma lo Sporting non ne approfitta (ancora 0-2, al 5’) adeguandosi al peggio. I gialli di casa, tira tira, trovano alla fine due triple e il punteggio si muove un po’ (8-7, al 7’). Bini cambia sia il quintetto che le difese ma Valdambra è confusionaria. Cosi i Jokers, che appaiono più centrati rispetto all’orribile inizio, chiudono il quarto in vantaggio per 15-7. Jokers sempre sul pezzo nel secondo tempo e il vantaggio si amplia (24-11, al 13’). Provenzal prova con una tripla a svegliare i suoi (26-14, al 16’), ma i Verdi ospiti non hanno la forza e la lucidità per rientrare, quindi i legnaioli volano (30-14, al 17’) con Valdambra che si lamenta con gli arbitri per le eccessive (e oggettive) rudezze dei Jokers. La zona degli ospiti mette ora più in difficoltà la squadra di casa, ma Valdambra non ha proprio idee costruttive e precisione per cui la sirena di metà gara vede i Jokers ancora nettamente in testa (30-17). Nella terza frazione si fa vedere ancora Provenzal con una tripla ma il punteggio al 24’ è sempre 38-24. Valdambra a metà tempino sembra svegliarsi un po’ e con la tripla di Lanucci va sul 40-30, al 27’. Il disastro a rimbalzo, però, penalizza in maniera pazzesca lo Sporting e i padroni di casa piazzano tripli e quadrupli possessi, così che ai Verdi di Bini non restano che briciole di attacchi per recuperare qualcosa, ma invano. Il terzo tempino si conclude pertanto sul 43-30. Ultimo quarto. Jokers ancora pronti ad allungare mentre lo Sporting non trova soluzioni efficaci da alcuna posizione. I gialli di casa difendono con veemenza e la gara già al 33’ è indirizzata (48-31). E infatti due triple dei padroni di casa di fatto chiudono i conti (55-33, al 35’). Il garbage time finale non dice nulla di più e i Jokers si prendono una meritata vittoria (64-44) su uno Sporting ormai davvero in caduta libera.

Gennaro Tello
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento