La Baldaccio cala il poker con il Valdarno

Baldaccio Bruni – Valdarno Fc 4-1
Baldaccio Bruni Anghiari: Giorni, Aquilini, Fabbri (Adreani 80’), Zurli, Angiolucci, Bruni, Alomar (Barbini 91’), Torzoni, Terzi, Quadroni (Chesaru 84’), Rufini (Battistini 70’). A Disposizione: Viroli, Rossi, Chesaru, Panicucci. All. Daniele Chiarini.
Valdarno Fc: Lampignano, Gori, Gualandi, Bega, Myslihaka, Carnevale (Traversari 68’), Vanni, Sesti, Bindi (Ponticelli 80’), Bettoni, Bigeschi (Mirante 51’). A Disposizione: Bettoni F., Cappelli, Innocenti, Bastianelli, Iliazi, Meli. All. Massimo Zavaglia.
Arbitro: Amerigo Calonaci (Empoli). Assistenti: Yossin Francesco Pacheco (Firenze) E Andrea Raimo (Empoli).
Reti: Quadroni (B) Al 5’ Al 72’ E All’83’, Terzi (B) Al 39’, Ponticelli (V) All’85’.
Note. Ammoniti: Angiolucci, Torzoni, Carnevale. Angoli: 2-4. Recupero: 6’+6’.
La Baldaccio Bruni Anghiari ha battuto 4-1 in casa il Valdarno nel match valevole per la 19° giornata del campionato di Eccellenza Toscana Girone B ed ha così conquistato il 2° successo consecutivo dopo quello centrato domenica scorsa sul campo della Lastrigiana. I biancoverdi hanno inanellato il 3° risultato utile di fila, hanno collezionato la 2° affermazione interna in campionato (dopo quella del 25 novembre con la Castiglionese) e sono saliti a quota 27 punti in classifica (-1 dai play off e +14 rispetto alla quintultima posizione). Il Valdarno è invece caduto dopo 7 risultati positivi ed è rimasto fermo a quota 30 punti (5° posto). La Baldaccio ha vinto la sfida del Saverio Zanchi con pieno merito ed ha disputato la miglior prestazione stagionale. Man of the match Michael Quadroni, autore di una spettacolare tripletta.
LA CRONACA DELLA SFIDA
Mister Chiarini recupera Terzi, Aquilini e Zurli, ma deve rinunciare agli infortunati Rosati e Bruschi. Per il team biancoverde Giorni in porta, Aquilini, Angiolucci, Bruni e Fabbri in difesa, Zurli e Torzoni in mediana, Rufini, Alomar e Quadroni a sostegno di Terzi. Nel Valdarno di mister Zavaglia in campo l’ex Bindi, mentre al centro del reparto offensivo agisce Bettoni. La Baldaccio parte forte e al 5’ passa in vantaggio. Rufini riceve palla da Quadroni, si libera dell’avversario diretto e crossa al centro dove lo stesso Quadroni si fa trovare pronto all’appuntamento con la deviazione vincente. Intorno al 10’ una pallonata in pieno volto costringe il guardalinee ad abbandonare il campo e così le due bandierine vengono affidate a due dirigenti. I biancoverdi giocano bene e al 15’ sfiorano il raddoppio con il diagonale di Terzi toccato in calcio d’angolo da Lampignano. Sul corner successivo il centravanti e capitano della Baldaccio anticipa tutti, ma di testa non inquadra lo specchio. Il Valdarno fatica ad entrare in partita e si rende pericoloso solo al 24’ con il tiro al volo di Bega che esce di poco sul fondo. La squadra anghiarese torna a macinare gioco nella fase finale del primo tempo e trova il raddoppio grazie al pregevole tocco in verticale di Rufini per Terzi che si presenta tutto solo davanti a Lampignano e lo trafigge con una precisa conclusione. Da segnalare le proteste del Valdarno per un eventuale fuorigioco non ravvisato dal direttore di gara. Nella ripresa la musica non cambia e la Baldaccio si conferma padrona del campo. Al 3’ bella iniziativa di Rufini che calcia sull’esterno della rete, al 27’ 3-0 per i biancoverdi propiziato dal tacco di Terzi, rifinito da Alomar e messo a segno da Quadroni. Il Valdarno non reagisce e al 38’ la squadra di mister Chiarini cala il poker grazie al sinistro potente e preciso dell’eccellente Quadroni che sale così a quota 10 reti in stagione. A 5’ dalla fine arriva il gol della bandiera del Valdarno con il tiro di Ponticelli che si infila alle spalle di Giorni dopo una deviazione. Finisce 4-1 e la Baldaccio festeggia con i propri tifosi il 2° successo casalingo. Per la squadra anghiarese nel prossimo turno ci sarà il match esterno con la Colligiana.
LA GIOIA DI MISTER CHIARINI
“Abbiamo disputato una grande prestazione – ha spiegato alla fine del match il tecnico biancoverde Daniele Chiarini – cominciando la sfida con il giusto atteggiamento e imponendo fin da subito un ritmo alto. Faccio un applauso ai ragazzi perché il Valdarno è una squadra forte e vincere in questo modo ci regala davvero una grande soddisfazione. Sono contento per la crescita del gruppo e per quello che ogni domenica chi scende in campo riesce a dare alla causa., come qualità e atteggiamento Avanti così quindi, pensando a dare sempre il massimo, perché la stagione è ancora molto lunga”.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento