Prima Squadra: Ambra - Rassina 2 - 1

Campionato Prima Categoria Toscana – 18^ Giornata
Stadio Comunale “D. Zampi” di Ambra (AR)
AMBRA - RASSINA 2 – 1
Arbitro: Sig. D’ORSI GIanmarco della Sezione di Prato
Marcatori: 28´ Fracassi (Rig.) - 68’ Berterame (Ambra) – 86' Bicchi (Rassina)
Note: Espulsi 37’ Razzoli – 63’ Ristori (Rassina) - 67’ Messana – 77’ Berterame (Ambra). Al 70’ espulso il Mister Beoni del Rassina.
Queste le formazioni scese in campo:
AMBRA: Mugelli, Venturi, Messana, Crestini (40’ Curcio), Corsi, Minatti, Mechini, Campus, Berterame, Cacchiarelli (31’ Aiazzi), Fracassi. A disposizione: Franchini, Carnicci, Gardeschi, Tiripelli, Maestrini, Becattini. Allenatore PERI Francesco
RASSINA: De Marco, Bicchi , Aquilano (42’ Jatta), Vuturo, Razzoli, Del Pasqua, Ricci, Beoni, D’Onofrio, Shabani (74’ De Luca), Ristori. A disposizione: Cutini, Verola, Astara, Andreucci, Innocenti, Ardimanni, Checcaglini. Allenatore: BEONI Luca.
Cronaca:
Il Rassina dopo 15 gare consecutive perde l’imbattibilità, proprio contro l’Ambra con la quale aveva perso l’incontro d’andata con lo stesso risultato. Come dire la squadra Valdarnese è proprio la bestia nera dei casentinesi. Gara molto intensa giocata su un campo al limite della praticabilità e certamente condizionata dalle decisioni arbitrali, con le due squadre che terminano la gara in 9. Primo tempo con supremazia da parte dei padroni di casa che riescono a gestire la gara per tutti i 45 minuti di gioco e con gli ospiti che non riescono a trovare la porta avversaria. Al 4’ si fa subito pericoloso l’Ambra con Cacchiarelli che schizza solitario verso il portiere casentinese De Marco, ma quest’ultimo non si fa sorprendere e lo anticipa stoppando l’azione. All’11’ calcio di punizione di Beoni dalla tre quarti verso la testa di Razzoli, con parata finale del portiere di casa Mugelli. Al 12’ Mechini si libera di un difensore ospite e spinge verso De Marco, ma l’estremo difensore casentinese è bravo a neutralizzare il tiro in due tempi. Al 17’ ci prova nuovamente Mechini sempre da ottima posizione, ma anche questa volta De Marco non si fa sorprendere. Al 25’ sale il Rassina con Del Pasqua che serve Beoni che gira lungo per Ristori, ma purtroppo l’azione svanisce. Al 27’ arriva il calcio di rigore per l’Ambra, Vuturo commette fallo su Cacchiarelli in area, l’arbitro da due passi decreta la massima punizione, s’incarica del tiro dagli undici metri Fracassi, che porta in vantaggio la squadra di casa. Al 44’ ci prova Shabani per il Rassina dalla distanza, ma mette la palla sopra la traversa. Termina il primo tempo con i locali in vantaggio grazie al calcio di rigore, ma tutto sommato più determinati degli ospiti, forse anche avvantaggiati dalle misure ridotte del campo. Si torna in gioco dopo la pausa con il Rassina che prova a spingere in avanti per riequilibrare lo svantaggio, al 47’ incursione di Berterame dalla fascia verso l’area ospite, ma De Marco neutralizza senza problemi. Al 54’ azione pericolosa del Rassina con Shabani che tira su Mugelli che è costretto alla respinta, interviene Beoni con un tiro debole che Mugelli neutralizza senza problemi. Al 59’ ci prova Campus da fuori area, ma De Marco attento blocca. Al 63’ dopo la seconda espulsione per il Rassina di Ristori, l’Ambra ne approfitta della doppia superiorità numerica e dopo tre minuti, Berterame supera Del Pasqua e sigla il doppio vantaggio. Dopo pochi minuti si ristabilisce la parità numerica, ed il Rassina cresce cercando il tutto per tutto per recuperare il risultato, e al 69’ Shabani avanza dentro l’area di rigore, subisce fallo e spedisce la palla alta, vibranti proteste da parte del Rassina che reclamano un sacrosanto calcio di rigore, ma l’arbitro non è dello stesso parere. Finale tutto del Rassina dopo una rete annullata a D’Onofrio per fuorigioco, arriva il gol di Bicchi che al volo accorcia le distanze all’86’. Ora il Rassina comincia a crederci e spinge molto di più sull’accelleratore, ma i minuti sono rimasti pochi al termine della gara, l’unico brivido all’87’ quando De Luca da buona posizione tira sicuro a rete, ma la palla sfiora di poco la traversa e va alta. Termina così una gara, che nel finale il Rassina avrebbe anche meritato di pareggiare, ma purtroppo si è trovato in inferiorità numerica per buona parte della gara, grazie a delle scelte alquanto discutibili fatte dal Signor D’Orsi della sezione di Prato, che ha espulso quattro giocatori dal campo tutti per doppia ammonizione più l’allenatore del Rassina Beoni.

Fonte: asdrassina
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento