A Siena finale amaro per l'Amen Scuola Basket Arezzo

Vismederi Costone Siena-Amen Scuola Basket Arezzo 62-58
Parziali: 16-12, 31-30, 48-45
Vismederi: Ceccatelli 4, Chiti G. 2, Bruttini 20, Tognazzi 25, Catoni, Chiti L. 5, Angeli, Panichi 6, Lapans, Curti, Benini ne. All. Braccagni
Amen: Baracchi ne, Dolfi 13, Cutini 4, Kyrlis 9, Gramaccia 7, Bichi ne, Fascetto ne, Bianchi 2, Calzini ne, Castelli 2, Giommetti 21, Provenzal. All. Serravalli
L'Amen Scuola Basket Arezzo vede sfumare la vittoria nei secondi finali sul campo del Costone Siena, mettendo così fine alla striscia vincente di cinque successi consecutivi. Gli amaranto dopo un break iniziale a favore dei padroni di casa recuperano punto su punto e chiudono il primo quarto sotto 16-12. Giommetti fa la voce grossa sotto i tabelloni così si innesca una partita che scorrerà sui piani dell'equilibrio fino alla fine. All'intervallo lungo è 31-30 per il Costone che poi tiene qualche minima lunghezza di vantaggio anche al rientro dagli spogliatoi trovandosi al 30' sul 48-45. Il finale di gara si preannuncia così caldo, l'Amen riesce a mettere la testa avanti con un gioco da tre punti di Kirlys ed un canestro di Giommetti. Dall'altra parte però prima Panichi poi Tognazzi dalla lunga distanza vanificano il +3 conquistato dagli amaranto con un libero di Dolfi. Con 36 secondi da giocare e palla in mano l'Amen perde il possesso che vale l'incontro con Leonardo Chiti che ruba palla a metà campo e si invola verso il canestro aretino segnando i due punti che di fatto chiudono il match. L'Amen è frettolosa nel cercare la via del canestro così la Vismederi ha gioco facile nel controllare il rimbalzo e portare a casa un successo certificato da due punti di Tognazzi allo scadere. 82-58 il punteggio finale che fa gioire i senesi, l'Amen invece recrimina sui propri errori e sulla incapacità di dare una doppia dimensione al proprio attacco dove i punti dentro l'area pitturata non sono stati bilanciati dai canestri da fuori. Una sola tripla in tutta la partita realizzata da Dolfi, tra l'altro nel primo quarto di gioco, ha permesso alla difesa di casa di chiudersi e portare a casa una vittoria preziosa. Per la SBA adesso si prospetta una settimana dove recuperare al meglio i giocatori in condizioni fisiche non ottimali in vista della sfida alla capolista Prato che domenica sarà di scena al Palasport Estra.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento