Junior Next Gen Italia, il Ct Giotto omaggia i genitori degli atleti

Con due finali e una semifinale, il Ct Giotto archivia con buoni risultati lo Junior Next Gen Italia 2019. Il torneo, ospitato dai tre circoli aretini, era la prima tappa di un circuito nazionale rivolto ai giovani tennisti di tutta la penisola nelle categorie dell’Under10 all’Under16, e si è sviluppato attraverso una settimana con centinaia di incontri che ha purtroppo trovato un triste epilogo a causa dell’incidente di sabato che ha coinvolto la famiglia di Yannick Ngantcha. Quest’ultimo stava viaggiando verso Arezzo per disputare la semifinale nell’Under12 e, in caso di vittoria, avrebbe giocato il giorno successivo la finalissima proprio contro un atleta del Ct Giotto, Raffaele Ciurnelli del 2008, che al primo anno in questa categoria era stato subito protagonista di un impeccabile percorso che lo aveva portato fino all’atto conclusivo. La federazione ha deciso per il proseguo del torneo, stabilendo un minuto di silenzio in occasione delle premiazioni, ma i genitori dei tennisti dell’Under12 maschile hanno comunque scelto di interrompere gli incontri in segno di rispetto e di vicinanza alla famiglia di Ngantcha. «In questo momento tanto triste - ha commentato il presidente Luca Benvenuti in occasione delle premiazioni dei tabelloni maschili ospitati proprio dal Ct Giotto, - vogliamo rivolgere un ringraziamento, un pensiero e un omaggio ai genitori degli atleti che rappresentano il vero motore del movimento tennistico giovanile. Ogni settimana, infatti, dedicano il loro tempo libero e le loro risorse per sostenere l’agonismo dei loro figli, accollandosi lunghi viaggi con il solo scopo di farli crescere in un ambiente sano e di educarli ai valori dello sport, con un importante slancio di altruismo». L’altra finale del Ct Giotto è merito di Sofia Farsetti del 2003 che è arrivata a giocarsi fino all’ultimo la vittoria nell’Under16 femminile, arrendendosi solo di fronte alla cagliaritana Roberta Sechi per 7-5 al terzo set. Nella stessa categoria è emerso anche Filippo Alberti del 2003 che, a causa di un’influenza, non ha potuto giocare né la semifinale dello Junior Next Gen Italia, né la semifinale dei Campionati Toscani di Terza Categoria. Nell’Under16, infine, sono da segnalare i quarti di finale raggiunti da Rachele Bacciarini e da Tommaso Orlandi. Archiviato questo torneo nazionale, il Ct Giotto si prepara ora a debuttare nei campionati a squadre e domenica 10 marzo giocherà il primo turno della serie C maschile e femminile. Le ragazze romperanno il ghiaccio davanti al proprio pubblico sui campi di via Divisione Garibaldi e sfideranno il Tc Prato facendo affidamento anche sul contributo di Matilde Mariani (campionessa italiana Under16 di doppio), mentre i ragazzi capitanati da Giovanni Ciacci giocheranno in trasferta con il Ct Pontedera.

Uffici Stampa EGV
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento