La Baldaccio gioca bene ma viene fermata sull'1 a 1

Baldaccio Bruni – Signa 1-1
Baldaccio Bruni Anghiari: Giorni, Aquilini, Fabbri, Bruni, Adreani, Bruschi, Zurli, Torzoni, Battistini (Rufini 70’), Quadroni, Alomar (Terzi 84’) A Disposizione: Viroli, Rosati, Panicucci, Chesaru, Barbini, Rossi, Goretti. All. Daniele Chiarini.
Signa: Cappelli, Gabrielli (Shabanaj 76’), Capochiani, Dainelli (Bizzeti 16’), Strupeni, Franzoni, Ficarra (Sordi 64’), Bartolozzi, Tomberli (Alicontri 76’), Coppola, Rosi. A Disposizione: Vettraino, Casalini, Leoni, Ceccatelli. All. Enrico Colzi (Al Posto Dello Squalificato Enrico Cristiani).
Arbitro: Edoardo Manedo Mazzoni Di Prato. Assistenti: Marco Misson E Caterina Gelli Di Prato.
Reti: Quadroni (B) Al 6’, Bartolozzi (S) All’80’ Su Calcio Di Rigore.
Note. Espulso Bartolozzi (S) All’85’. Ammoniti: Bruschi, Bruschi, Gabrielli. Angoli: 3-3. Recupero: 3’+4’.
La Baldaccio Bruni Anghiari ha pareggiato 1-1 in casa con il Signa nel match valevole per la 29° giornata del campionato di Eccellenza Toscana Girone B. La squadra di mister Chiarini ha giocato bene e costruito tante occasioni da rete, ma dopo il gol del vantaggio firmato da Quadroni non è riuscita a chiudere la pratica ed è stata raggiunta su rigore a 10 minuti dalla fine. Il pareggio non ha premiato la prestazione offerta ed ha lasciato amarezza tra gli anghiaresi che sono comunque saliti a quota 38 punti. I biancoverdi hanno hanno incassato gol dopo 350′ minuti, ma hanno collezionato il 4° risultato utile (dopo gli 0-0 con Badesse e Bucinese e la vittoria di misura con il Foiano) e portato a 11 le gare consecutive senza sconfitte tra le mura amiche. Chance persa per agganciare la zona play off, ma +12 comunque rispetto al quintultimo posto. Il Signa è invece salito a quota 27 e ha così conquistato un punto importante nella lotta per la salvezza.
LA CRONACA DELLA SFIDA
Mister Chiarini deve rinunciare all’infortunato Angiolucci e lascia inizialmente in panchina Terzi, Rufini e Rosati. Baldaccio in campo con Giorni tra i pali, Aquilini, Adreani, Bruni e Fabbri in difesa, Bruschi, Zurli e Torzoni a centrocampo, Alomar in attacco a sostegno di Quadroni e Battistini. Nel Signa di mister Cristiani (squalificato e sostituito in panchina dal vice Colzi) assente Ammannati per squalifica. In avanti Tomberli e Rosi. I biancoverdi partono forte e dopo 2’ sfiorano il vantaggio con il cross di Aquilini e il colpo di testa a lato di Battistini. La Baldaccio sfrutta bene la corsia di destra ed al 6’ proprio da quella zona del campo nasce il gol del vantaggio. Il traversone è ancora di Aquilini, la zampata vincente è di invece di Quadroni che anticipa il diretto marcatore e indirizza il pallone alle spalle di Cappelli realizzando la 13° rete personale in stagione. La compagine di Chiarini gioca bene ed al 13’ si rende nuovamente pericolosa con il bel rasoterra dalla distanza di Alomar che termina di poco fuori. Il Signa non riesce a reagire e si fa vedere solo al 38’ con la punizione alta di Coppola. All’intervallo anghiaresi avanti con merito. Al 4’ della ripresa Coppola ci riprova ancora con un calcio piazzato respinto questa volta dai pugni di Giorni. La Baldaccio fa la partita e sfiora a più riprese il raddoppio. Al 13’ Alomar recupera palla a centrocampo e si invola verso la porta avversaria, ma Cappelli chiude la saracinesca prima che Quadroni nel tentativo di tap-in tocchi il pallone con un braccio. Al 30’ è il neo entrato Rufini a rendersi pericoloso con un bel diagonale che esce di poco. Al 33’ sempre Rufini si libera bene, ma poi da ottima posizione calcia male e spreca la ghiotta chance. Sul rovesciamento di fronte l’episodio che cambia la storia del match con il tocco di mano di Bruni, punito dall’arbitro con il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Bartolozzi che trasforma firmando l’1-1. Nei minuti finali lo stesso Bartolozzi entra male su Aquilini e viene espulso, ma la Baldaccio non riesce a sfruttare l’uomo in più e deve accontentarsi del pareggio.
E PAROLE DI MISTER CHIARINI
A fine partita il tecnico biancoverde Daniele Chiarini ha espresso la sua “amarezza per la mancata vittoria. Abbiamo disputato una prestazione molto positiva e creato tante occasioni per mettere al sicuro il risultato. Purtroppo non siamo riusciti a finalizzarle e poi siamo stati puniti da un singolo episodio. Dovevamo esser più incisivi in fase realizzativa perché per come abbiamo giocato meritavamo assolutamente il successo”. Domenica prossima i biancoverdi affronteranno in trasferta la Castiglionese. Oggi una prestazione di livello non è bastata per conquistare il massimo risultato. Peccato, ma bravi comunque.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento