Il casentinese Andrea Cherubini nella nazionale giovanile di karate

Un atleta dell’Accademia Karate Casentino approda in nazionale. La prestigiosa convocazione in azzurro è arrivata per Andrea Cherubini che, nato nel 2002 a Capolona, è stato recentemente protagonista di una serie di ottimi risultati nei -68kg della categoria Juniores che sono valsi l’inserimento tra le giovani promesse del karate tricolore che saranno seguite e monitorate dai tecnici della commissione federale dell’attività giovanile. Per la chiamata in nazionale è stato decisivo l’argento vinto all’Open di Toscana di Follonica a cui erano presenti 1.300 atleti da tutta Italia e in cui il casentinese è riuscito ad imporsi in ben cinque incontri e a meritare la finale. Cresciuto e allenato dai tecnici Luca Boldrini, Filippo Oretti e Corrado Sorrentino, Cherubini aveva già partecipato a marzo ad un primo raduno a Lido d’Ostia dove ha convinto i tecnici del suo valore e ha così meritato una nuova chiamata per un altro seminario della nazionale in programma da venerdì 26 a domenica 28 aprile a Riccione. Questa convocazione è l’apice di un periodo particolarmente positivo per l’Accademia Karate Casentino di Rassina, con soddisfazioni e podi colti a livello nazionale da molti dei suoi giovani agonisti. All’Open di Toscana, oltre all’argento di Cherubini, hanno vinto alcuni incontri e hanno ben figurato anche Laura Abenante, Iris Bernacchi, Michela Farsetti e, soprattutto, Elisa Liguri che è uscita solo contro un’avversaria delle Fiamme Oro. Abenante è stata poi tra le protagoniste dell’Open d’Italia di Riccione dove, nell’Under14, ha vinto due incontri, si è arresa contro la finalista al termine di un combattimento di alto livello e ha chiuso con un ottimo quinto posto di spessore internazionale. Due medaglie, invece, sono arrivate dalla prima edizione del Gran Premio Giovanissimi Italia che ha riunito a Jesolo le maggiori promesse dei vivai di tutta la penisola e che negli Esordienti ha visto emergere Bernacchi, capace di assicurarsi il titolo di campionessa nei -60kg, e Abenante, terza nei 30-37kg dove è stata sconfitta solo dalla vincitrice della categoria. La trasferta in Veneto ha visto impegnati sul tatami anche Alessia Patronelli nei Fanciulli e Sofia Dalla Ragione, Agnese Licameli, Alice Lorenzini e Stefania Zenias nei Ragazzi che, impegnate in varie prove non agonistiche, hanno vissuto per la prima volta le emozioni di una manifestazione nazionale, mentre negli Esordienti hanno combattuto Caterina Albiani, Anna Dini e Tommaso Mangione. «Il maggior motivo di entusiasmo - commenta Oretti, - è fornito dalla crescita del nostro movimento sportivo, con sempre più bambini dei vari paesi del Casentino che si stanno appassionato al karate e che si stanno dimostrando competitivi a tutti i livelli. Siamo fieri di queste trasferte che hanno coinvolto e unito ancor di più tutte le componenti della nostra società (atleti, tecnici e genitori) e che forniscono grandi stimoli per continuare a lavorare con i giovani».

Uffici Stampa EGV
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento