Pari e patta nel derby

Ottavo pareggio stagionale, quarto lontano dal Matteini, per il team di mister Marco Becattini che sale a quota 50 punti, concludendo per la quinta volta in questo campionato sullo 0-0, risultato che bissa quello dell’andata. Biancorossi che a 90 minuti dal termine mantengono un minimo e risicato vantaggio che permetterà di giocarsi il campionato tra le mura amiche domenica prossima contro il Subbiano, con un solo risultato a disposizione: la vittoria!
CASTELNUOVESE: Bonechi, Oscari, Massi (77′ Gabriele Baldi), Ermini (83′ Mesina), Simoni, Mugnai, Benucci, Andrea Corsi, Angelotti (73′ Chisci), Sangalli (76′ Rigacci), Iacuzio (68′ Mecocci). A disposizione: Sorelli, Matteo Baldi, Leggiero, Alessandro Grazzini. Allenatore: Gabriele Bencivenni.
TERRANUOVA TRAIANA: Alterini, Gabriele Bencivenni (66′ Lazzerini), Bartolucci, Meazzini, Gualdani, Tomberli, Francini (60′ Sacconi), Marzi, Rovai (90′ Nuzzi), Riccardo Corsi, Cristiano (73′ Massai). A disposizione: Poponcini, Falchi, Damato, Mattia Grazzini, Dati. Allenatore: Marco Becattini
ARBITRO: Juri Gallorini di Arezzo (assistenti Luca Salvadori e Diletta Cucciniello di Arezzo).
NOTE: ammonito Bartolucci (TT). Angoli 4-2 Castelnuovese. Recupero: 1′ pt + 4′ st.
Dopo due settimane di sosta riprende il cammino di Castelnuovese e Terranuova Traiana che nel penultimo atto della stagione fanno 0-0 in un Luca Quercioli gremito in ogni ordine di posto, sotto una fitta pioggia battente caduta nell’arco di tutta la partita, tanto da rendere nel finale il terreno di gioco ai limiti della praticabilità. Opposti gli stati d’animo. Locali reduci dalla vittoria di Soci in cerca di punti sicurezza per evitare le forche caudine dei play-out. Ospiti attesi da un pronto riscatto dopo la sconfitta di Dicomano maturata allo scadere e la beffa della finale di Coppa Italia persa 3-2 ai supplementari, nonostante il doppio vantaggio iniziale. Tra gli amaranto mister Bencivenni rilancia Bonechi tra i pali, con Ermini in luogo di Leggiero. Tra i biancorossi Becattini è costretto a fare a meno di Mattesini squalificato, oltre Bettini e Nofri infortunati, con Sacconi, Dati, Massai e Lazzerini a mezzo servizio. Dal primo minuto si rivedono Bencivenni e Bartolucci esterni bassi, rispettivamente a destra e a sinistra, con un’inedita prima linea formata da Francini-Rovai-Cristiano. Arbitra Juri Gallorini, classe 1992 di Arezzo, al ventesimo gettone stagionale; uno dei direttori di gara di primo livello, dalla stagione 2014-2015 in Eccellenza dove in 5 anni ha collezionato 39 presenze, 13 delle quali in questo campionato e altrettante nel passato. La montagna però partorisce un topolino. Contesa tutt’altro che spettacolare, condizionata dal maltempo che ha imperversato per tutta la durata della partita e dalla paura di perdere di tutte e due le compagini. Castelnuovese più propositiva in avvio che si rende pericolosa dopo appena un giro di orologio su azione d’angolo, con Massi che sfiora la deviazione vincente di testa, su corner da destra di Sangalli. Amaranto locali che ci provano ancora al 4° con Angelotti di testa sempre sugli sviluppi di un calcio d’angolo, stavolta da sinistra, calciato con la traiettoria ad uscire da Sangalli: Alterini risponde presente abbrancando in presa alta. Il Terranuova Traiana si fa vedere al 10′ con una punizione di Riccardo Corsi dalla tre quarti destra, Cristiano spizza di testa, Gualdani sbuca sul limite davanti a Bonechi con un attimo di ritardo. Al 20′ Cristiano lavora bene una palla da sinistra, pescando Rovai tutto solo nel cuore dell’area di rigore castelnuovese: il numero 9 però vanifica il tutto controllando con un braccio. Al 33° azione corale di Simoni e compagni. Andrea Corsi mette in movimento Sangalli che scarica per Iacuzio, da destra verso sinistra, forte conclusione di collo piede destro dal limite che sorvola la trasversale. Il Terranuova Traiana prova a pungere in contropiede al 36° con Cristiano ma l’azione viene fermata dalla difesa di casa. Al 40° Angelotti si libera per il tiro da fuori, staffilata da 20 metri che esalta Alterini in una parata in tuffo, distendendosi sulla propria sinistra. Secondo tempo che vede progressivamente peggiorare le condizioni meteo e di rimando del campo. Al 4° ancora Castelnuovese pericolosa con Benucci di collo destro, Alterini è attento e devia in corner in tuffo. All’8° i terranuovesi escono dal guscio e ci provano su calcio di punizione di Andrea Corsi, senza però riuscire ad inquadrare la porta di Bonechi. Al 14° ancora Benucci ben servito da Ermini: la conclusione è però da dimenticare. Le squadre si allungano, Becattini getta nella mischia prima Sacconi, poi Lazzerini ed infine Massai, senza però riuscire a sbloccare la contesa. Il resto della partita scorre via senza altre grosse emozioni con le difese che riescono sistematicamente a chiudere tutti varchi. Finisce così 0-0, risultato che bissa quello dell’andata. Ottavo pareggio stagionale, quarto esterno, per il Terranuova Traiana che mantiene la vetta della classifica, con il vantaggio sul Pontassieve che si assottiglia ad un punto. Per il team di mister Marco Becattini domenica prossima contro il Subbiano un solo risultato a disposizione: la vittoria, che permetterebbe di salire al piano di sopra senza attendere gli sviluppi dagli altri campi. Dall’altra parte ci sarà però un avversario che in caso di sconfitta sarebbe destinato alla retrocessione diretta, stante la forbice sulla quartultima. E proprio al Matteini guarderà la Castelnuovese che, incassando il decimo pareggio della stagione (sesto al Quercioli), è virtualmente ad un punto dalla salvezza diretta ma la concomitante sconfitta del Subbiano renderebbe vana la trasferta di Dicomano. Sarà un 5 maggio appassionante.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento