Presentazione del C.I.V.S. 2019 al Mugello

L’autodromo del Mugello è stato il teatro della presentazione del Campionato Italiano Velocità in Salita (CIVS) riservato alle due ruote, alla presenza dei massimi vertici della Federazione Motociclistica Italiana e in particolare del referente per la velocità in salita: Maurizio Simonetti. L’FMI ha sottolineato l’alto gradimento della formula della velocità su strada, riferendo - statistiche alla mano – il proseguimento del trend dei numeri di iscritti, che è “in salita” anche quello. Oltre 130 iscritti in media a ogni prova della passata stagione. Presente al Mugello anche Alessandro Pigolotti per la Pro-Spino Team, motoclub organizzatore di una delle tappe di questo campionato, l’ultima di calendario per l’esattezza. Anche Pigolotti ha confermato l’andamento positivo del CIVS commentando che “correre sulle più belle strade dei nostri Appennini e delle nostre montagne piace, tanto più quando queste strade per un weekend si mettono in assetto circuito, offrendo uno standard di sicurezza certo non del tutto equiparabile a quello di un autodromo, ma accettabile e sempre in miglioramento”. 8 sono le prove del Campionato quest’anno: si parte il 12 maggio con la Leccio-Reggello (FI), poi la Spoleto - Forca di Cerro (PG) che occupa con due prove distinte il 25 e 26 maggio, proseguendo poi con la Poggio – Vallefredda (FR) il 30 giugno, valida anche per l’Europeo salita. La seconda metà del campionato parte con Molino del Pero – Monzuno (BO) il 14 luglio, che passa il testimone il 4 agosto alla Gragnano – Varliano (LU) seconda tappa dell’Europeo in Italia, si continua con la salita alle Saline di Volterra l’8 settembre e poi il gran finale a Pieve S. Stefano (AR) con la Pieve - Passo dello Spino il 22 settembre. Tra le novità regolamentari, uno snellimento delle classifiche, con l’accorpamento di alcuni gruppi e classi. Prosegue l’accoppiata CIVS + Trofeo Crono Climber curato da Mauro Zecchi, che accoglie piloti anche solo per un giorno, disposti però a mettersi alla prova col cronometro essenzialmente contro se stessi in una prova di regolarità.

Ufficio Stampa Pro-Spino Team
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento