Pieve al Toppo ko ai rigori

PIEVE AL TOPPO - COMEANA BISENZIO 1-1 (2-4 dr)
Pieve al Toppo: Angori, Ermini, Lepri, M. Tiezzi (c), Menchetti, Franchi, Severi (G. Tiezzi), Palazzini (Micheli), Bernacchia, Marraghini, Ricciarini (Mencucci). Allenatore: David Bardelli.
Ci siamo, è il giorno della Finalissima tra Pieve al Toppo e Comeana Bisenzio. Rignano è veramente il palcoscenico delle grandi occasioni, il meteo variabile. Bardelli recupera tutti e mette in campo la formazione tipo. Il primo sussulto arriva dalle parti di Angori: il numero dieci bianco verde converge ma non trova lo specchio. '18 il numero 8 da fuori area lascia partire un gran destro, Angori si supera e mette in angolo. La Pieve cerca di costruire in ripartenza ma la Comeana gioca in ampiezza. Ma i giallorossi non sono una squadra a cui piace farsi sottomettere e al' 36 Marraghini raccoglie su una palla in uscita fallita dai bianco verdi, lo stop è sublime, non c'è fuorigioco, cross a rasoterra per Bernacchia il quale di prima intenzione insacca sul primo palo: 1-0. '40 il numero 10 pratese, in area, trova una pregevole girata ma Angori non gli concede la gioia del gol compiendo un miracolo! Secondo tempo minuto 51 arriva subito il pareggio della Comeana, punizione gioiello del numero 10, incolpevole Angori. La partita si fa più aspra, e le occasioni lasciano spazio alla fisicità e ad interventi duri. L' arbitro è costretto ad estrarre il giallo numerose volte. Si va, così, ai tempi supplementari. Dopo un minuto la Pieve rischia su un contropiede avversario, il numero 9 bianco verde spara alto. Al '104 ancora il numero 9 dentro l' area tenta di trafiggere Angori ma l'estremo difensore giallo rosso è stoico ancora una volta. L' ultimo quarto è una sofferenza per entrambe le squadre, ancora la Comeana al tiro con il numero 14 ma nessun pericolo per la Pieve. Crampi per gran parte dei 22 in campo. Allo scadere ancora sudore freddo per la Pieve: il numero 11 bianco verde calcia a lato. Calci di rigore. Inizia la Pieve: G. Tiezzi sul dischetto, apre, il portiere la intercetta. 9, incrocia forte, rasoterra, gol. Bernacchia, a incrociare, ancora l'estremo difensore para. 10, cucchiaio, gol. Marraghini, all'incrocio, gol. 14, gol. Micheli, apre, gol. Per il numero 11 è decisivo... Gol.
Comeana Bisenzio porta a casa una partita infinita, sono loro i campioni. Peccato per la Pieve, a cui però non si può rimproverare nulla, stagione incredibile e grande gruppo. I rigori sono una lotteria, forse paghiamo un mese di assenza dal calcio giocato ma a Bardelli e ai suoi ragazzi vanno i complimenti di tutti.

US Pieve al Toppo
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento