Acf Arezzo: prima sconfitta in campionato

Il campionato di Serie C inizia con una pesante sconfitta esterna per l’Arezzo Calcio Femminile. La prima giornata di andata termina infatti con un risultato di 5-0 a favore della Jesina Calcio Femminile. Pre-gara. L’Arezzo arriva all’inizio della regular season con un mese e mezzo di lavoro alle spalle e con una preparazione maggiore rispetto a quella che le aveva comunque consentito di superare 2 -1 la compagine marchigiana nella prima gara di Coppa. Al “Cardinaletti” di Jesi, Mister Paduano conferma il modulo per cui ha optato finora: Ruotolo in porta, linea difensiva a quattro composta da Carleschi e Zeghini centrali con Razzoli e Orsi terzini; Baracchi davanti alla difesa, mentre nel ruolo di interno a centrocampo spazio a Verdi e Arzedi. Sulle fasce Mencucci a destra e Gwiazdowska a sinistra, con Paganini come unico punto di riferimento in attacco. Iencinella, tecnico della Jesina, cambia soltanto due elementi dell’undici iniziale di tre settimane fa puntando sulla velocità offensiva di un attacco formato da Tamburini, Ventura e Modesti, vere protagoniste della gara. Jesina-Arezzo. Le amaranto scendono in campo intenzionate a bissare il successo ottenuto in Coppa: la prima occasione capita ad Arzedi che, ben servita da un cross partito sulla sinistra da Gwiazdowska, calcia a butta sicura, ma la palla viene salvata sulla linea di porta da un difensore avversario. Il match prende una svolta negativa al minuto 9: Tamburini s’infila tra le linee della difesa amaranto e costringe Zeghini al fallo. Il direttore di gara concede alle locali una punizione dal limite dell’area ed estrae il cartellino rosso ai danni del centrale amaranto: l’Arezzo si ritrova così a giocare in dieci per ben 80 minuti! Oltre al danno, giunge anche la beffa: al 14’ la Jesina passa in vantaggio grazie a Tamburini, molto brava a battere a rete un lancio dalla fascia sinistra. Le aretine accusano il colpo permettendo alle padrone di casa di esprimersi al meglio. Tuttavia, quando riesce a scuotersi dal torpore, è proprio l’Arezzo a creare per primo le occasioni migliori come al 38’, quando Verdi e Arzedi non riescono a concretizzare due conclusioni ravvicinate con Cantori. Sullo scadere del primo tempo la Jesina trova la rete del raddoppio con Fontana, in un’azione fotocopia di quella che ha portato all’espulsione di Zeghini. Nella ripresa le ospiti tornano in campo con ritmi serrati e gioco propositivo tanto da creare subito una nuova grande occasione su un’azione manovrata. Paganini apre infatti il compasso sulla destra per Mencucci che prova la conclusione, subito parata da Cantori. Sulla respinta Verdi arriva più veloce dei centrali difensivi, ma il tiro non centra lo specchio della porta. E come in tutte le giornate negative, dopo l’offensiva amaranto arriva il tris jesino, inaugurato da Ventura (60’) dopo un’azione a dir poco rocambolesca. La formazione di casa allunga infine le distanze con Verdini (82’) e nuovamente Tamburini (85’), abili a sfruttare due errori della retroguardia aretina. Al triplice fischio finale l’Arezzo rimanda il primo appuntamento con la vittoria alla prossima domenica, quando tra le mura amiche, affronterà il Città di Pontedera.
TABELLINO
Jesina CF – ACF Arezzo 5-0
Marcatori: 14’ e 85 Tamburini (J), 44’ Fontana (J), 60’ Ventura (J), 82’ Verdini (J))
ACF Arezzo: Ruotolo, Carleschi, Zeghini, Orsi (65’ Mazzini), Razzoli, Baracchi (65’ Prosperi), Arzedi, Verdi, Mencucci, Paganini, Gwiazdowska. A disposizione: Antonelli, Perricci, Pesci, Cartarasa. Allenatore: Paduano.
Jesina: Cantori, Picchiò, Crocioni, Battistoni, Zambonelli (65’ Coscia), Gambini (73’ Coacci), Fontana (73’ Paolini), Scarponi, Tamburini, Modesti (78’ Donati), Ventura (65’ Verdini). A disposizione: Generali, Guidobaldi, Pettinari, Rossetti. Allenatore: Iencinella.

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento