Ancona troppo forte. Sangio travolta in casa (1-8)

La Futsal Sangiovannese cede nettamente alla capolista CUS Ancona che espugna il Palasport di Terranuova Bracciolini con un eloquente 1-8. Troppo forti gli ospiti al cospetto di una Sangio che ha retto solamente il primo tempo (0-1) ma che alla distanza ha pagato a caro prezzo le assenze di Liburdi, Parra, Stelloni e, nel corso della gara, del giapponese Amano. Unica nota positiva le prove dei giovani Faelli e Senesi (2001) che sono stati gli ultimi a mollare. La prima frazione segue un copione già scritto: marchigiani che fanno la gara e azzurri che si difendono cercando di pungere in ripartenza. Ortolani è impegnato più volte ma la gara si sblocca solo al 15' con l'argentino Pego che mette dentro la 0-1 dopo che D'Alterio aveva fallito un'ottima occasione a tu per tu con il numero uno cussino. Nel finale gli azzurri falliscono una clamorosa occasione con lo stesso D'Alterio ed il giapponese amano (che poi sarà costretto a fermarsi) che non finalizzano una doppia superiorità numerica. Dopo un primo tempo di sofferenza ma comunque giocato alla pari gli azzurri nella ripresa si sciolgono come neve al sole: nei primi cinque minuti gli ospiti si portano rapidamente sullo 0-4 chiudendo di fatto la contesa ed allargando il divario con il passare del tempo. Solo sulla sirena arriva la rete della bandiera di D'Alterio per il definitivo 1-8. Nel dopo gara tanta la delusione ma nessun dramma: sabato prossimo gli azzurri hanno l'occasione per chiudere l'anno solare in bellezza contro il fanalino di coda CTS Grafica, ancora fermo a zero punti, sicuramente con un Parra in più (parzialmente accolto il ricorso della società azzurra con lo sconto di una giornata sulla squalifica dello spagnolo).

Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento