Rassina - Tegoleto 3 - 2

Campionato di Prima Categoria Girone E
Stadio Comunale di Rassina
RASSINA - TEGOLETO 3 - 2
Marcatori: 5' - 8' - 67' Terrazzi (Rassina) - 39' - 92' Bonci (Tegoleto)
Queste le formazioni:
RASSINA De Marco, Venturi, Paggetti (84' Ferrini), Donati, Astara (46' Borghesi), Bronchi, Terrazzi, Rossetti, Ricci (65' Andreucci), Cappini (62' Shabani), Giannotti (71' Ristori). A Disposizione: Ibrahimovic, Fani, Fantoni, Del Pasqua. Allenatore BORGOGNI Andrea.
TEGOLETO Calamati, Piccini, Segoni (71' Mazzi), Severi (78' Tare),Bicchi, Romanelli, Bonci, Gennaioli (86' Gueye), Barbagli, Franchi, MostaccI. A disposizione: Weissenegger, Bacconi, Bichi, Del Lama, Violetti, Caporali. Alleantore AVANTARIO Domenico.
Arbitro Signor Matteo Luddi della sezione di Firenze.
Quarto successo consecutivo per il Rassina che tra le mura amiche supera un volitivo Tegoleto per 3 a 2 al termine di un confronto molto intenso da una parte e dall’altra. Una vittoria che per quanto riguarda il Rassina porta l’imprimatur di Terrazzi, autore di una tripletta e di De Marco protagonista ugualmente importante che compie parate incredibili nel momento più difficile dell’incontro. Un risultato importante per la squadra di mister Borgogni che serve a proseguire alla marcia di avvicinamento ai vertici del girone e che da ulteriore fiducia in vista del big match di sabato prossimo a Monte San Savino. Delusione in casa biancorossa per una sconfitta che si ritiene immeritata per le numerose azioni da goal create e anche per il gioco espresso dalla squadra alla quale l’attuale posizione di classifica va certamente stretta. Ma veniamo alla cronaca. Comincia alla grande il Rassina che al 5’ è già in vantaggio grazie ad una punizione dal limite sinistro dell’area del Tegoleto che Terrazzi calcia in maniera sublime mandando il pallone ad aggirare la barriera ed a finire in rete alla sinistra di Calamati. Il Rassina insiste e tre minuti dopo all’8’ arriva il raddoppio sempre su punizione dal limite concessa dall’arbitro per un fallo su Giannotti. Terrazzi si riporta sul pallone e calcia ancora bene con la sfera che termina in rete anche a seguito di una incomprensione della difesa ospite. Il Tegoleto sembra spacciato ma invece la squadra biancorossa ha una pronta reazione mentre il Rassina si rilassa e concede troppo agli avversari. Al 24’ su errore di Astara, prende palla Mostacci che va in velocità e davanti al portiere angola troppo iltiro che termina sul fondo. Al 30’ ancora Tegoleto pericoloso con Mostacchi che dalla trequarti tira impegnando severamente De Marco che si supera con un intervento magistrale. Il Tegoleto insiste e al 36’ Bonci entra in area e tira ma De Marco si distende e sventa la minaccia. E’ però il preludio al goal che arriva al 39’ su un pallone che spiove in area casentinese e che Bonci di testa devia in rete riaprendo di fatto i giochi. Secondo tempo più equilibrato. Al 1’ Terrazzi batte una punizione respinta bene da Calamati. Il Tegoleto replica al 6’ con Severi che dal limite manda il pallone di poco sopra la traversa. Il Rassina reclama il rigore al 6’ quando Giannotti termina a terra in area ma l’arbitro lo considera simulazione ed estrae invece il giallo. I biancorossi insistono ed al 10’ Franchi effettua un tiro dalla trequarti costringendo DE Marco all’ennesimo capolavoro. Il Rassina effettua qualche cambio e proprio Dal subentrato Shabani nasce l’azione del momentaneo 3 a 1 . IL forte attaccante va via sulla sinistra e poi crossa a centro area dove Terrazzi , in grande giornata ribadisce in rete. Altra chances per i biancoverdi al 30’ con Ristori che entra in area e serve un pallone certosino a Rossetti che però arriva un po’ sbilanciato mandandolo alto sopra la traversa. Ancora Rassina pericoloso al 39’ quando Terazi servito sulla destra in area tira però debolmente sul portiere. In pieno recupero il Tegoleto accorcia le distanze al 47’ con Bonci che sfrutta un maldestro retropassaggio al portiere e si inserisce tra i due mandando il pallone in rete. Si riparte dal centrocampo ed il Tegoleto conquista palla e si sposta in avanti. La paura incombe sui biancoverdi ma però la gara è finita e l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi tra il tripudio della numerosa tifoseria rassinese.

Fonte: Addetto Stampa Gabriele Malvestiti
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento